Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Traffico di anabolizzanti: camionista scarcerato e già ripartito per la Bulgaria

E' stato rimesso in libertà sud ecisione del giudice delle indagini preliminari il cittadino bulgaro Stefan Petrakov (non so l’età) che guidava il Tir carico di anabolizzanti, ormoni e sostanze psicotrope sequestrato due giorni fa dalla Finanza nel porto di Brindisi

BRINDISI - E' stato rimesso in libertà sud ecisione del giudice delle indagini preliminari il cittadino bulgaro Stefan Petrakov (non so l’età) che guidava il Tir carico di anabolizzanti, ormoni e sostanze psicotrope sequestrato due giorni fa dalla Finanza nel porto di Brindisi. Durante l’interrogatorio davanti al gip Stefania De Angelis è stato difeso dall’avvocato d’ufficio Giuseppe Pomarico, affiancato successivamente da Daniela D’Amuri, che rappresenta l’azienda di trasporti bulgara per conto della quale lavora l’arrestato.

Petrakov ha detto durante l’interrogatorio che il suo compito era solo quello di contare il numero di colli caricati, non di verificarne il contenuto, quindi era del tutto all'oscuro della presenza di farmaci imbarcati clandestinamente sul suo Tir.  Non si sa ancora se il pm Luca Buccheri impugnerà la scarcerazione del camionista. L'avvocato Daniela D’Amuri chiederà il dissequestro del Tir, che ha un valore di circa 150mila euro. Intanto Petrakov non ha perso tempo a lasciare Brindisi: si è già imbarcato su un traghetto diretto in Grecia, alla guida di un altro Tir della sua azienda.

La Guardia di Finanza di Brindisi intanto sta cercando di stabilire la reale destinazione del carico di anabolizzanti, dopo aver già appurato che la destinazione dei pacchi di medicinali riportata era fittizia. Non è affatto escluso che il ricevente sia il membro di una organizzazione criminosa che opera in Italia nel settore della vendita degli steroidi, il cui consumo purtroppo è ancora rilevante malgrado i danni fisici molto gravi che provoca in chi pratica attività sportiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico di anabolizzanti: camionista scarcerato e già ripartito per la Bulgaria

BrindisiReport è in caricamento