rotate-mobile
Cronaca Fasano

Scarcerato uno dei cacciatori

FASANO - "A seguito dell'udienza di convalida dell'arresto, tenutasi il 20 dicembre u.s., è emersa la totale estraneità ai fatti di Pomentale Tommaso, difeso dallo scrivente, il quale non ha avuto alcuna compartecipazione, nè diretta nè indiretta, all'azione criminosa presumibilmente posta in essere da Colaninno Tommaso, tanto che ne è stata disposta la immediata scarcerazione".

FASANO - "A seguito dell'udienza di convalida dell'arresto, tenutasi il 20 dicembre u.s., è emersa la totale estraneità ai fatti di Pomentale Tommaso, difeso dallo scrivente, il quale non ha avuto alcuna compartecipazione, nè diretta nè indiretta, all'azione criminosa presumibilmente posta in essere da Colaninno Tommaso, tanto che ne è stata disposta la immediata scarcerazione".

Lo fa sapere l'avvocato Bernardino Turchiarulo, difensore di uno dei due fasanesi arrestati dopo l'episodio della prima mattinata del 17 dicembre, in località Montepizzuto, in cui una persona residente a Ostuni e domiciliata in una casa di campagna della zona, Marco Capriati (originario di Bari) era stata ferita di striscio alla testa da una fucilata e anche malmentata per aver protestato contro un gruppo di cacciatori che batteva i dintorni.

La reazione di Capriati era legata al fatto che già altre volte sino alla sua abitazione era arrivato il piombo delle fucilate esplose a breve distanza durante azioni di caccia. I carabinieri della compagnia di Fasano, in seguito ad indagini, avevano poi sequestrato l'arma di Colaninno ed arrestato quest'ultimo assieme a Pomentale, il quale ora è stato rimesso in libertà dal giudice delle indagini preliminari.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scarcerato uno dei cacciatori

BrindisiReport è in caricamento