rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Cronaca Francavilla Fontana

"Schiaffo dietro la nuca": ricostruita aggressione a 17enne. Due denunce

I fatti si sono verificati il 22 ottobre scorso tra piazza Dante e Piazza Umberto I a Francavilla Fontana

FRANCAVILLA FONTANA - Arriva una prima risposta da parte degli investigatori su una delle aggressioni verificatesi a Francavilla Fontana nelle scorse settimane. Si tratta di un violento pestaggio ai danni di un 17enne perpetrato la sera del 22 ottobre scorso tra piazza Dante e piazza Umberto Primo. Due 19enni sono stati denunciati, uno è ritenuto responsabile delle lesioni inferte al minorenne del Tarantino. Il giovane fu portato dapprima al locale Pronto soccorso e successivamente a Brindisi, gli fu riscontrata una frattura dello zigomo sinistro e, in conseguenza della caduta al suolo, anche dell’osso occipitale. Dopo il ricovero è stato dimesso con una prognosi di 40 giorni. 

La ricostruzione dei carabinieri

"I militari dell’Arma, una volta intervenuti ed avere immediatamente avviato le indagini per far luce sul grave episodio, hanno identificato due giovani amici, entrambi 19enni. In particolare, per quanto emerso nel corso degli approfondimenti investigativi dei carabinieri, coordinati dalla Procura della Repubblica di Brindisi, la vicenda è nata da una provocazione attuata da uno dei due 19enni il quale, senza apparenti motivi, aveva dato uno schiaffo alla nuca del 17enne che, preso alla sprovvista, si era girato chiedendo spiegazioni. Tale circostanza avrebbe innescato la reazione dell’altro 19enne che, inspiegabilmente, colpiva il minore con uno pugno al volto, il quale cadeva per terra battendo la testa. Il litigio non ha coinvolto altri giovani".

Purtroppo, come anticipato, negli ultimi tempi il territorio di Francavilla è stato funestato da altri episodi simili che hanno scosso la comunità: 12 giorni dopo l'aggressione al 17enne di Sava, un 35enne è stato pestato selvaggiamente mentre rientrava a casa. Il 10 novembre successivo nell'arco di poche ore si è consumato un omicidio e un'altra aggressione. Un 19enne ha perso la vita con colpi di arma da fuoco, e un commerciante di 50 anni è stato picchiato da due persone. Con la denuncia dei due 19enni arrivano le prime risposte e mentre gli investigatori sono a lavoro, la comunità e le istituzioni alzano la voce in nome della legalità. Per il 18 novembre prossimo è stato convocato un consiglio comunale monotematico, mentre ieri centinaia di giovani e cittadini si sono riversati in piazza per dire no alla violenza e alla criminalità. Al corteo oltre agli organi istituzionali erano presenti i genitori del 19enne morto ammazzato, Paolo Stasi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Schiaffo dietro la nuca": ricostruita aggressione a 17enne. Due denunce

BrindisiReport è in caricamento