rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Schianto lungo la Francavilla-Ostuni: oggi i funerali del giovane operaio

SAN MICHELE SALENTINO - Si svolgeranno nel pomeriggio di oggi, alle ore 16.30, presso la Chiesa di San Michele Arcangelo, a San Michele Salentino, i funerali di Cosimo Monaco: il ventenne operaio, originario di Ceglie Messapica, rimasto vittima nel primo pomeriggio di ieri di un drammatico incidente che ha funestato la provinciale Ostuni-Francavilla Fontana. A celebrare il rito funebre sarà il parroco, don Toni Falcone.

SAN MICHELE SALENTINO - Si svolgeranno nel pomeriggio di oggi, alle ore 16.30, presso la Chiesa di San Michele Arcangelo, a San Michele Salentino, i funerali di Cosimo Monaco: il ventenne operaio, originario di Ceglie Messapica, rimasto vittima nel primo pomeriggio di ieri di un drammatico incidente che ha funestato la provinciale Ostuni-Francavilla Fontana. A celebrare il rito funebre sarà il parroco, don Toni Falcone.

Stando alle testimonianze raccolte sul posto e alle prime verifiche eseguite dalle forze dell'ordine, è stato possibile appurare che il giovane, alla guida di una Fiat Punto, viaggiava in direzione di Francavilla Fontana, e stava per recarsi al lavoro, presso l'autocarrozzeria di un cugino. All'uscita da una curva, l'auto, per cause tutte da chiarire, avrebbe iniziato a sbandare, finendo di traverso e scivolando come una saetta verso il centro strada, proprio nel momento in cui sopraggiungeva dalla corsia opposta un Tir della ditta di trasporti Pertosa, di Monopoli.

L'autista del mezzo pesante - Cosimo Petrosillo, 47 anni, monopolitano - avrebbe cercato di evitare l'impatto, senza tuttavia riuscirci. La vettura condotta da Monaco a seguito del violento impatto, e' stata sbalzata contro un muretto a secco. Per lo sfortunato ventenne, uno schianto letale. Gli operatori del Servizio 118, giunti sul posto insieme ai vigili del fuoco del Distaccamento di Ostuni, hanno tentato di tutto pur di salvargli la vita, per poi arrendersi di fronte all'ultimo respiro. Vani gli sforzi per rianimare il giovane. Il suo cuore non ha retto che per pochi minuti, impedendo ai medici anche di trasferirlo di corsa in ospedale. Visibilmente scosso e lievemente ferito, l'autotrasportatore - accompagnato a bordo di una ambulanza presso l'ospedale civile di Ostuni, per essere sottoposto agli accertamenti e alla cure del caso - avrebbe raccontato le fasi che hanno caratterizzato l'incidente.

Tragedia nella tragedia è il passato che torna prepotentemente alla memoria, infierendo su una famiglia già provata dal lutto. Oltre quindici anni fa, infatti, fu il papà di Mimmo (all'epoca poco più che neonato) a restare vittima di un incidente mortale, mentre a bordo di un trattore si recava a lavorare nei campi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schianto lungo la Francavilla-Ostuni: oggi i funerali del giovane operaio

BrindisiReport è in caricamento