Sciabole giapponesi e cocaina

VILLA CASTELLI – Cocaina e sciabole giapponesi in casa: finisce agli arresti domiciliari una 21enne di Villa Castelli, Filomena Vitale, mentre è invece irreperibile il convivente, il quale potrebbe essere pienamente coinvolto nell’attività di spaccio collegata alla droga sequestrata ieri dai carabinieri della stazione locale nel corso di una perquisizione mirata. Ovviamente anche l’uomo, M.L. di 35, è stato denunciato alla procura della Repubblica.

Le sciabole e la droga

VILLA CASTELLI – Cocaina e sciabole giapponesi in casa: finisce agli arresti domiciliari una 21enne di Villa Castelli, Filomena Vitale, mentre è invece irreperibile il convivente, il quale potrebbe essere pienamente coinvolto nell’attività di spaccio collegata alla droga sequestrata ieri dai carabinieri della stazione locale nel corso di una perquisizione mirata. Ovviamente anche l’uomo,  M.L. di 35, è stato denunciato alla procura della Repubblica.

Il blitz è avvenuto in serata. In casa c’era solo Filomena Vitale. I carabinieri hanno trovato poco dopo 30 grammi di cocaina già suddivisa in dosi, tre grammi di marijuana e 1550 euro in contanti, oltre al materiale per il confezionamento della droga. Poi c’erano anche quattro katane, le celebri sciabole giapponesi, due delle quali non erano mai state denunciate come armi bianche, secondo quanto prescrive la legge.

Il pm di turno tuttavia ha stabilito che Filomena Vitale restasse agli arresti domiciliari, mentre i carabinieri cercano il suo compagno. Da qualche tempo i militari raccoglievano notizie sull’attività di spaccio che si svolgeva in quella casa e il altri luoghi, ma sempre collegata alla coppia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente nella notte, quattro giovani feriti. "Ringrazio i medici"

  • Dramma a Savelletri: cadavere di un uomo ritrovato sugli scogli

  • Brindisi: tentatato suicidio in carcere. Detenuto salvato da un agente

  • Furto di trattore si conclude con inseguimento, incidente e arresto

  • Detenuto ai domiciliari ingerisce acido: morto dopo dieci giorni di agonia

  • Brindisi: al Perrino impiantato nuovo neurostimolatore in paziente affetto da Parkinson

Torna su
BrindisiReport è in caricamento