menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Finisce sotto un treno alla stazione di Brindisi: nigeriano fuori pericolo

I sanitari del Perrino hanno sciolto la prognosi del 30enne Eric Ehimhanre, residente a Trepuzzi, che ora si trova ricoverato presso il reparto di Ortopedia

BRINDISI – Eric Ehimhanre ha vinto la sua battaglia per la vita. Il 30enne originario della Nigeria che lo scorso 19 febbraio finì sotto un treno presso la stazione ferroviaria di Brindisi, subendo l’amputazione di un braccio e di una gamba, da lunedì (27 febbraio) ha lasciato il reparto di Rianimazione dell’ospedale Perrino di Brindisi.

L’uomo adesso si trova ricoverato in Ortopedia. Il nigeriano la sera di domenica (19 febbraio) stava rientrando a Trepuzzi (Lecce), dove risiede, a bordo di un treno. Poco dopo la mezzanotte, giunto alla stazione di Brindisi, l’uomo è sceso dal convoglio per fumare una sigaretta. Ma il treno è ripartito prima di quanto lo straniero pensasse e il malcapitato, nel tentativo di risalire quando le porte ormai erano chiuse, è scivolato, finendo sui binari.

La gamba e il braccio destro gli sono stati tranciati di netto. Diversi pendolari hanno assistito alla scena. Le condizioni del nigeriano sembravano disperate quando un’equipe del 118 è giunta sul posto, insieme ai poliziotti della Sezione volanti della questura di Brindisi. Nonostante la gravità delle lesioni riportate, però, Ehimhanre si è ripreso fino allo scioglimento della prognosi. Adesso per il 30enne inizierà un lungo periodo di cure e riabilitazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento