Cronaca

Scivola su rampa per disabili della scuola: risarcimento da 30mila euro

Il Comune di Villa Castelli condannato a risarcire un cittadino che si infortunò presso la scuola di piazza Ostilio

VILLA CASTELLI - Scivolò sulla rampa di accesso per i disabili alle scuole elementari. Il Tribunale di Brindisi, condanna il Comune al risarcimento.
Cadde rovinosamente dalla rampa di accesso per disabili di un edificio scolastico, rompendosi entrambi i tendini dei quadricipiti. A distanza di 9 anni, il Tribunale di Brindisi ha riconosciuto la responsabilità del Comune di Villa Castelli, proprietario e custode dell’edificio scolastico e condannato lo stesso, al pagamento di circa 30.000 euro in favore dell’infortunato. 

Si tratta di un giornalaio del posto che quel giorno, l’8 giugno del 2009, aveva raggiunto il seggio elettorale allestito presso l’edificio scolastico di piazza Ostilio, in occasione delle elezioni amministrative. Dopo aver espresso il voto, il malcapitato svicolò sulla rampa. 

Il gop del tribunale di Brindisi, avvocato Maria Antonietta Dilonardo, ha accolto la tesi dell’avvocato Vito Nigro, difensore del giornalaio, ed ha riconosciuto nella pendenza della rampa, assolutamente inadeguata allo scopo per il quale era stata realizzata, alla mancanza di cartelli di divieto di accesso e nella usura del materiale antisdrucciolevole del quale la rampa era provvista, la causa della caduta.

Il Comune di Villa Castelli, proprio in questi giorni sta effettuando dei lavori di ristrutturazione e di adeguamento dell’edificio scolastico, anche della rampa di accesso dei disabili, nell’ottica del superamento delle barriere architettoniche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scivola su rampa per disabili della scuola: risarcimento da 30mila euro

BrindisiReport è in caricamento