rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Scommesse illecite sul sito on line con sede a Brindisi

TORINO - Dieci persone denunciate per un giro di intermediazioni illecite nella raccolta di scommesse prevalentemente sportive, una cinquantina di computer sequestrati insieme a stampanti per giocate e totem per effettuare scommesse e ricaricare conti gioco. Sono il bilancio di "Scommetiamo che?": una vasta operazione di controllo condotta dagli agenti del Commissariato Barriera Nizza di Torino e che ha interessato anche la città di Brindisi. Dieci le persone denunciate. E tra queste anche il titolare di un centro scommesse con sede proprio nel capoluogo brindisino.

TORINO - Dieci persone denunciate per un giro di intermediazioni illecite nella raccolta di scommesse prevalentemente sportive, una cinquantina di computer sequestrati insieme a stampanti per giocate e totem per effettuare scommesse e ricaricare conti gioco. Sono il bilancio di "Scommettiamo che?": una vasta operazione di controllo condotta dagli agenti del Commissariato Barriera Nizza di Torino e che ha interessato anche la città di Brindisi. Dieci le persone denunciate. E tra queste anche il titolare di un centro scommesse con sede proprio nel capoluogo brindisino.

I controlli a campione - partiti nel luglio scorso dopo l'entrata in vigore della legge che stabilisce che qualsiasi 'forma di intermediazione nell'attività di raccolta delle scommesse deve essere subordinata al possesso di licenza - hanno permesso agli agenti di individuare una serie di irregolarità. In particolare sette titolari di esercizi commerciali , tra bar, ristoranti, sale giochi,internet point, sono stati denunciati poiché per aumentare i proventi nei loro locali avevano attivato collegamenti su siti internet di scommesse.

Tra i commercianti finiti nei guai (non solo del capoluogo subalpino, ma anche di Moncalieri, Collegno, Nichelino e Avigliana) compare persino un verduriere: all'interno della sua bottega erano stati installati computer collegati costantemente con i siti internet di tre centri scommesse online, compreso quello con sede a Brindisi. Gli altri tre denunciati, tra cui l' imprenditore commerciale brindisino, sono titolari di siti web autorizzati alle scommesse con sedi a Torino, Brindisi e Latina. L'accusa nei loro confronti è di non aver compiuto i controlli necessari per evitare l'illecita attività di intermediazione da parte dei punti di commercializzazione.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scommesse illecite sul sito on line con sede a Brindisi

BrindisiReport è in caricamento