Cronaca

Scomparsi, trovati i corpi in una cisterna

CAMPI SALENTINA - Ulteriore svolta nella vicenda dei due pregiudicati scomparsi il 10 marzo scorso da Campi Salentina: i loro cadaveri sono stati rinvenuti poco fa dai carabinieri del Nucleo investigativo provinciale di Lecce in una cisterna nelle campagne della cittadina.

I due scomparsi

CAMPI SALENTINA - Ulteriore svolta nella vicenda dei due pregiudicati scomparsi il 10 marzo scorso da Campi Salentina: i loro cadaveri sono stati rinvenuti poco fa dai carabinieri del Nucleo investigativo provinciale di Lecce in una cisterna nelle campagne della cittadina. Quasi certamente è stato uno dei tre arrestati all'alba dai militari a indicare il luogo dove i corpi erano stati occultati, dopo essere stati ammazzati.

 

Sul posto, in questo momento, oltre agli investigatori dell'Arma ci sono il medico legale e si attende l'arrivo del magistrato inquirente. Poi si procederà all'identificazione ufficiale, per quanto possibile date le condizioni dei cadaveri a due mesi esatti dal delitto, avvenuto il 10 marzo scorso. Per l'uccisione di Massimiliano Marino di San Donaci e di Luca Greco di Campi Salentina, sono stati raggiunti da ordinanze di custodia cautelare Mino Perrino, Franz Occhineri e Luigi Tasco.

Il movente del duplice omicidio sarebbero le advance di Marino alla compagna di Mino Perrino, che organizzò l'imboscata. Greco sarebbe stato ucciso perchè aveva assistito ai fatti, e sarebbe diventato un testimone pericoloso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparsi, trovati i corpi in una cisterna

BrindisiReport è in caricamento