menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scomparso cane non vedente: numerosi volontari impegnati nelle ricerche

Da venerdì 15 giugno si sono perse le tracce di un cane Husky di quattro anni, di colore bianco, i padroni non si danno pace

SAN PIETRO VERNOTICO – Da venerdì 15 giugno si sono perse le tracce di un cane Husky di quattro anni, di colore bianco, non vedente. Era in campagna tra Lendinuso e Lido Cipolla (marine del Comune di Torchiarolo) sotto la sorveglianza di una donna a cui era stato momentanemante affidato dal padrone, che è dovuto partire in Olanda per lavoro, quando è scomparso nel nulla. Ha una pettorina di colore verde. Insieme a lui c'era un altro cagnolino che però è rimasto in zona. milouse1-2

Si chiama Milouse e da quel giorno i suoi padroni, una famiglia di San Pietro Vernotico, non si danno pace. Lo stanno cercando ovunque, da mattina a sera, con l’aiuto di amici, volontari della Protezione civile di San Pietro Vernotico e associazioni animaliste. È stata creata una pagina Facebook “Tutti insieme x cercare Milouse” (si pronuncia Milaus), che viene continuamente aggiornata con le notizie di presunti avvistamenti e le operazioni di ricerca a cui ogni giorno partecipano decine divolontari. 

Sono state stampate centinaia di locandine che sono state affisse nelle marine e nei paesi limitrofi. E’ una lotta conto il tempo, il timore è che il cane, essendo cieco, possa essere in difficoltà non trovando la strada di casa.

 drone per milouse-2La zona in cui è scomparso, precisamente nelle campagne alle spalle del distributore di carburanti che si trova sulla litoranea sud di Brindisi, poco prima della marina di Lendinuso, è stata anche sorvolata da un drone. La voce del suo padrone che lo chiama è stata registrata e viene trasmessa durante le ricerche con un megafono. Sono stati perlustrati i canali. Di Milouse nessuna traccia.

“Forse si muove di notte chi sa, magari una ciotola e qualche croccantino fuori dalla porta nelle zone potrebbe aiutarlo a sopravvivere alla fame e la sete, chi sa...” si legge sulla pagina Facebook.

“Prego chiunque lo veda di fermarsi e di seguirlo a debita distanza, perché essendo cieco e chiaramente lontano da casa, sarà spaventatissimo e di conseguenza cercherà di rifugiarsi nelle campagne come già è accaduto ieri sera a Casalabate”. Una segnalazione, infatti, ha riferito di un avvistamento nella mattina di Casalabate. Le ricerche continueranno fino a quando Milouse non sarà ritrovato. I suoi padroni non intendono arrendersi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento