menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piscina realizzata senza autorizzazioni: sequestro penale e denuncia

Gli operai se la filano all'arrivo della polizia locale, e sul posto resta solo il proprietario dell'immobile, che si era fatto costruire una piscina di 110 metri quadrati senza alcuna autorizzazione

MESAGNE - Gli operai se la filano all'arrivo della polizia locale, e sul posto resta solo il proprietario dell'immobile, che si era fatto costruire una piscina di 110 metri quadrati senza alcuna autorizzazione, il quale ha spiegato ai vigili urbani che era all'oscuro della necessità di richiedere permessi per realizzare un'opera del genere. Che qualcuno però ha progettato, e di cui qualcuno ha seguito i lavori. neppure loro sapevano che in Italia, in Puglia e a Mesagne esistono i regolamenti edilizi?

Infatti la polizia locale di Mesagne ha denunciato il 58enne V.S. di Latiano, proprietario dell'area e delle opere, alla procura di Brindisi. Il servizio, concluso da un sequestro penale, si è svolto nella mattinata di mercoledì 31 maggio durante l’ordinario controllo del territorio rurale. La pattuglia  aveva notato alcuni operai "intenti a compiere importanti lavori non meglio indicati da regolare cartello di cantiere" su un terreno agricolo in contrada Muntani a ridosso della provinciale 45 Mesagne-Latiano.

Alla vista dei vigili alcuni operai si sono allontanati frettolosamente dal cantiere e sul posto è stato identificato il solo proprietario dell’immobile il quale ha dichiarato che "circa un mese prima, con personale assunto a giornata, aveva iniziato i lavori per costruire una piscina di pertinenza al fabbricato già esistente e di non sapere che tali opere dovessero essere preventivamente autorizzate dal Comune".

I vigili urbani hanno constatto che la piscina era stata realizzata con materiale in acciaio e risultava già completata sia dell’impianto idrico-fognante che di quello elettrico. Dalla comparazione dei dati depositati presso l’Ufficio Tecnico Comunale il terreno è risultato, inoltre, di tipo agricolo e ricadente in un area a tutela paesaggistica e con vincolo medio di pericolosità idraulica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento