Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Scoperta base di narcotrafficanti: un arresto e una tonnellata di droga

Blitz della polizia a Savelletri. La "ditta" imballava e trasferiva marijuana al Nord con veicoli appositamente rubati: trovati attrezzi per i furti di auto e chiodi a tre punte

SAVELLETRI (Fasano) – Le tecniche del contrabbando di sigarette applicate al traffico e al trasferimento dei carichi di marijuana dalle zone di sbarco verso le destinazioni finali. Ma non solo: dall’operazione condotta ieri a Savelletri dal commissariato di Monopoli in collaborazione con la questura di Brindisi, la polizia probabilmente ricaverà elementi utili per ricostruire altre attività del gruppo di cui faceva parte il 31enne Cosimo Rosati, di Fasano, arrestato nel corso della stessa attività investigativa che ha consentito di scoprire e smantellare una base logistica e di custodia momentanea dei carichi di marijuana provenienti dall’Albania.

La polizia ha operato prima che un carico di droga già pronto per la spedizione partisse a bordo di due veicoli furgonati rubati. Localizzata l’area sospetta, gli operatori della Polizia di Stato hanno bloccato tutte le uscite di una zona residenziale di Savelletri, ed hanno subito dopo avviato la perquisizione di alcuni tra i 20 box seminterrati, selezionando quelli compatibili con le risultanze investigative. Fondamentale è risultato l’intervento della squadra cinofili della Questura di Bari, che con il cane poliziotto “Amira”, ha individuato immediatamente il garage giusto.

base trafficanti di marijuana a savelletri (2)-2

Parallelamente altre pattuglie avevano rintracciata la persona che aveva in affitto il box, Cosimo Rosati appunto, che è stato dichiarato in arresto al termine della perquisizione. All’interno del locale perquisito, infatti, sono stati rinvenute due auto risultate rubate una a Mola di Bari ed una a Fasano, già approntate con due carichi di circa 150 chili ciascuna di marijuana.

Inoltre – e questo apre altri scenari - sono state rinvenute 4 centraline di autovetture, l’attrezzatura completa per compiere furti di auto, compreso un jammer, numerosi passamontagna, altra sostanza stupefacente già imballata per un totale di 771 chilogrammi di marijuana, tutta l’attrezzatura ed il materiale idoneo all’imballaggio della droga, ovvero macchine per realizzare il sottovuoto, bilance di diverse capacità e materiale di cellophane di diverse composizioni anche per lo spaccio al dettaglio, ed infine 9 cartucce calibro 7,62 utilizzabili con l’Ak47 Kalashnikov.

base trafficanti di marijuana a savelletri-2

I trafficanti avevano anche previsto la possibilità di essere intercettati e inseguiti: all’interno dei due veicoli, dal lato passeggero anteriore, erano pronti all’uso due secchi contenenti chiodi a tre punte per bloccare eventuali auto delle forze dell’ordine durante la fuga. Con questo ultimo sequestro di stupefacenti il commissariato di Monopoli ha raggiunto il risultato complessivo di circa 2 tonnellate e 300 chili di marijuana sequestrata nei territori di Monopoli e Savelletri. I primi interventi dello scorso anno avevano consentito di bloccare e sequestrare a più riprese 2 carichi totali di altrettanti natanti e una piccola parte di un carico andato perduto per le cattive condizioni meteorologiche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta base di narcotrafficanti: un arresto e una tonnellata di droga

BrindisiReport è in caricamento