menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scoppia tombino dopo la pioggia, liquami nel canale e poi in mare

Liquami in mare nella marina di Lendinuso (Torchiarolo), pronta l’ordinanza che vieta la balneazione

LENDINUSO – Liquami in mare nella marina di Lendinuso (Torchiarolo), pronta l’ordinanza che vieta la balneazione. La pioggia che si è abbattuta sulla marina nella tarda mattinata di oggi, venerdì 8 settembre, breve ma intensa, ha mandato in tilt un tombino ubicato nelle vicinanze del canale “Nfocaciucci” provocando la fuoriuscita di fogna che è finita nel canale che, a sua volta, sfocia nel mare.  Di conseguenza lo specchio acqueo antistante la marina si è riempito di liquami che il vento di scirocco ha trasportato in direzione nord, Lido Cipolle, Lido Presepe, San Gennaro e via dicendo.

fogna nel mare lendinuso-2

Sul posto si sono recati gli agenti della Polizia locale con lo stesso comandante Lorenzo Renna e il personale Arpa che ha eseguito i campionamenti necessari a stabilire il livello di inquinamento delle acque. Un paio di anni fa durante una situazione simile i valori sulla presenza di “enterococchi intestinali” e “escherichia coli” risultarono essere oltre il limite consentito.

Il comando della Polizia locale, inoltre, informerà, con dovuta relazione, la Procura della Repubblica per gli accertamenti del caso. C’è da capire perché il tombino in questione alle prime piogge si è intasato a tal punto dda esondare provocando uno scempio di quel genere. Anche perché la stagione delle piogge deve ancora arrivare. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento