menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maurizio Bruno

Maurizio Bruno

Scritte minacciose contro Bruno

FRANCAVILLA FONTANA - Alcune scritte minacciose in dialetto, realizzate con del gesso, sono state notate questa mattina sull'asfalto davanti all'abitazione dell'ex assessore provinciale Maurizio Bruno (PD), in via Trento, civico 73. Le frasi "invitavano” il politico a non occuparsi più delle faccende politiche francavillesi.

FRANCAVILLA FONTANA - Alcune scritte minacciose in dialetto, realizzate con del gesso, sono state notate questa mattina sull'asfalto davanti all'abitazione dell'ex assessore provinciale Maurizio Bruno (PD), in via Trento, civico 73. Le frasi "invitavano" il politico a non occuparsi più delle faccende politiche francavillesi.

Sembra che gli autori del gesto abbiano agito nella serata di ieri, poiché lo stesso Bruno, al suo rientro a casa (avvenuto poco dopo la mezzanotte) aveva notato le scritte e la freccia bianca, ma senza soffermarsi a leggere il contenuto. A comprendere il tenore delle frasi è stata invece la cognata dell'ex assessore, quando questa mattina alle 7.30 è uscita da casa. Bruno ha presentato regolare denuncia ai carabinieri.

Sull'accaduto si è espresso il deputato Luigi Vitali (Pdl): «Saranno i solidi idioti. Come è noto la madre dei cretini è sempre incinta. Premesso, comunque, che ognuno ha il diritto di fare politica dove crede, come crede e con chi crede, domandiamoci se qualche volta siamo noi (quelli che fanno politica) a creare, consapevolmente o inconsapevolmente, l'humus dove i deficienti si alimentano».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento