rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Scrutatori, a Brindisi no al sorteggio: resta la chiamata diretta

Luigi Sergi, Giampiero Epifani e Antonio Pisanelli, i tre consiglieri uscenti della commissione elettorale, domani si presenteranno con un elenco di nomi. Hanno respinto la richiesta di estrazione del commissario

BRINDISI – No al sorteggio che avrebbe garantito la casualità, sì alla chiamata diretta degli scrutatori. Il che vuol dire che domani i tre consiglieri comunali uscenti, componenti della Commissione elettorale, si presenteranno con un elenco di nomi. La lista dei nominati. Come sempre.

La nomina

Luigi Sergi-2Come era accaduto alle ultime elezioni comunali nonché in occasione dei referendum. A Brindisi, in vista delle politiche del 4 marzo, Luigi Sergi, Giampiero Epifani e Antonio Pisanelli hanno rifiutato la proposta avanzata dalla struttura commissariale di procedere al sorteggio per garantire imparzialità e di conseguenza massima trasparenza. Esattamente come era avvenuto in passato. Pisanelli e Sergi erano stati eletti come componenti della commissione anche durante l'Amministrazione guidata da Mimmo Consales, per poi essere confermati in quella centrista della sindaca Angela Carluccio. Sono finiti nel cestino gli appelli rivolti da chi nei giorni scorsi aveva rivolto un pensiero ai disoccupati, giovani e non, ritenendo di inserire questo grande esercito nella schiera degli scrutatori, ai quali lo Stato riconoscerà un gettone – a titolo di compenso – pari a 120 euro (circa).

Niente da fare. Sergi, consigliere uscente transitato nella lista dei Democratici per Brindisi, per poi dichiararsi indipendente non è stato dello stesso avviso. Epifani, espressione del movimento Noi centro, nato per l’elezione a presidente della Provincia di Massimo Ferrarese e poi rimasto in piedi, si è espresso anche lui in favore della nomina. Lo stesso vale per Antonio Pisanelli, in quota all’Udc, inserito nella commissione elettorale come consigliere in rappresentanza delle minoranze.

La motivazione

Giampiero EpifaniLa motivazione? A quanto pare i nominati sarebbero garanzia di “affidabilità”, visto che essendo esperti, vale a dire non alla prima chiamata, sono perfettamente a conoscenza di cosa fare in occasione della tornata di voto. Sono invece espressione di lottizzazione politica per i contestatori, per i quali la scelta anziché essere rimessa al caso è stata unicamente legata a conoscenze, parentele e simili.

Antonio PisanelliSi vedranno domani alle 9 al Comune per procedere alla consegna dei nomi di pertinenza della parte politica. La struttura commissariale, con il sub Onofrio Padovano, per la parte di sua competenza, procederà al sorteggio. La notizia è stata data dal commissario Santi Giuffrè, a margine della conferenza stampa sull’integrazione scolastica.

I tre della commissione elettorale saranno chiamati a esprimersi anche per le amministrative. Chiamata diretta anche in quel caso?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scrutatori, a Brindisi no al sorteggio: resta la chiamata diretta

BrindisiReport è in caricamento