rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca Torre Santa Susanna

Scu ed eolico, condanne a 106 anni

BRINDISI - Centosei anni e tre mesi. Arriva il conto della giustizia nei confronti del clan di contrada Canali, sgominato dai carabinieri il 31 marzo 2008. Il sodalizio di Torre Santa Susanna riconducibile alla famiglia Bruno, accusato oltre che per associazione mafiosa anche di droga, armi, estorsioni.

BRINDISI - Centosei anni e tre mesi. Arriva il conto della giustizia nei confronti del clan di contrada Canali, sgominato dai carabinieri il 31 marzo 2008. Il sodalizio di Torre Santa Susanna riconducibile alla famiglia Bruno, accusato oltre che per associazione mafiosa anche di droga, armi, estorsioni.

Uno scenario in cui però il nuovo, inquietante filone era quello degli interessi anche nel settore dell'eolico per concretizzare i quali i Bruno avrebbero cercato anche appoggi politici. La sentenza arriva di primo mattino intorno alle 8.30, dopo due giorni di camera di consiglio e riduce quasi della metà le richieste di pena formulate da parte del pubblico ministero Milto De Nozza che aveva chiesto 197 anni, quasi due secoli di carcere.

Nove su undici i condannati, due gli assolti. La pena più alta al reggente pro tempore, il boss Andrea Bruno, condannato a 26 anni di carcere a fronte dei 30 richiesti dalla pubblica accusa. 19 anni per Emanuele Melechì (pena richiesta 29 anni), 17 anni per Vito Fai (pena richiesta 22 anni), 13 anni per Pietro Fai, 9 anni e 3 mesi per Daniele Melechì, 7 anni per Vincenzo Bruno al quale sono state concesse le attenuanti generiche e Cosimo Melechì condannato anche al pagamento di una multa di 30 mila euro, 5 anni per Cosimo Damiano Torsello.

Due le assoluzioni. Il tribunale di Brindisi presieduto da Francesco Aliffi, ha infine disposto l'interdizione in perpetuo dai pubblici uffici di Andrea e Vincenzo Bruno, di Vito e Piero Fai, di Cosimo, Emanuele e Daniele Melechì e di Damiano Torsello ed ordinato che dopo l'espiazione della pena Andrea Bruno, Piero e Vito Fai ed Emanuele Melechì siano sottoposti alla libertà vigilata per tre anni.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scu ed eolico, condanne a 106 anni

BrindisiReport è in caricamento