rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca Ostuni

“Se non paghi ti taglio le gomme”

OSTUNI – Con l’inizio della bella stagione avrebbe giocato d’anticipo, impossessandosi di un spicchio di demanio a ridosso della scogliera e della spiaggia di Santa Lucia e imponendo sotto il sole la legge del “grattino”. Così per un parcheggiatore abusivo di Monopoli, Giuseppe Tauro (di 29 anni), sono scattate le manette.

OSTUNI - Con l'inizio della bella stagione avrebbe giocato d'anticipo, impossessandosi di un spicchio di demanio a ridosso della scogliera e della spiaggia di Santa Lucia e imponendo sotto il sole la legge del "grattino". Così per un parcheggiatore abusivo di Monopoli, Giuseppe Tauro (di 29 anni), sono scattate le manette.

Gli agenti del commissariato di Pubblica sicurezza della Città bianca lo hanno tratto in arresto (quasi in flagranza) nella tarda mattinata di oggi, a margine di una spericolata e in impropria trattativa che il giovane aveva intavolato con un turista di passaggio.

Qualora quest'ultimo non avesse versato un paio di euro quale ticket sul parcheggio, al ritorno dalla spiaggia poteva dire addio alle quattro gomme dell'autovettura. Questa la minaccia, che al culmine del blitz della polizia ha fatto scaturire il provvedimento restrittivo a carico del giovane monopolitano. L'operazione odierna è scaturita nell'ambito dei servizi appositamente disposti nella zona costiera dal Dirigente del Commissariato, Francesco Angiuli, sulla base delle direttive del Questore di Brindisi, Alfonso Terribile. Tauro è chiamato a rispondere di tentata estorsione.

In particolare, il giovane, posizionatosi a ridosso della spiaggia, in un'area demaniale-balneare in contrada Santa Lucia, avrebbe assunto in più circostante atteggiamenti violenti e minacciosi, pretendendo somme di denaro dagli automobilisti che parcheggiavano le proprie autovetture nell'area antistante la scogliera. Il ventinovenne, poco prima d'essere bloccato, avrebbe spregiudicatamente prospettato a un turista straniero la possibilità di parcheggiare l'auto dietro il pagamento del ticket, facendogli comprendere che, in caso di non adesione alla illecita richiesta di danaro (alcuni euro), avrebbe irrimediabilmente e seriamente danneggiato il veicolo mediante il taglio di tutti i pneumatici.

A quel punto sono intervenuti gli agenti, che hanno bloccato il giovane, conducendolo in Commissariato. Posto dinanzi all'evidenza, Tauro avrebbe ammesso le proprie responsabilità. L'automobilista straniero, dal canto suo, ha regolarmente sporto formale denuncia-querela contro il presunto malfattore che, al termine delle formalità di rito, previo avviso al Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi, Myriam Iacoviello (Pm di turno), è stato associato alla Casa Circondariale di Brindisi.

Le indagini proseguono per individuare altri soggetti dediti al medesimo tipo di reato, nonché i relativi complici, ivi compresi imprenditori impegnati in strutture balneari-ricettive. Nella giornata di domani, è già stata programmata - presso il Tribunale di Brindisi - la celebrazione dell'udienza per rito direttissimo a carico del giovane tratto in arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Se non paghi ti taglio le gomme”

BrindisiReport è in caricamento