menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'intervento della polizia locale in via del Mare

L'intervento della polizia locale in via del Mare

Recinzione via del Mare: i vigili sorprendono gli operai al lavoro

La mancata interruzione dei lavori di security portuale in via del Mare, malgrado fosse confermata dall’ordinanza del Tar di Lecce, era stata segnalata da Legambiente. Ne hanno trovato conferma polizia locale e tecnici del Comune di Brindisi

BRINDISI – La mancata interruzione dei lavori di security portuale in via del Mare, malgrado fosse confermata dall’ordinanza del Tar di Lecce, era stata segnalata da Legambiente con una nota inviata alle redazioni nella tarda serata di sabato scorso. Ne hanno trovato conferma polizia locale e tecnici del Comune di Brindisi, che proprio stamane hanno sorpreso quattro operai impegnati in interventi sulla criticatissima recinzione che costeggia tutta l’area di via del Mare, dove sono stati completati alcuni mesi fa i lavori di arredo urbano.

recinzione via del mare 3-2

E la faccenda finisce in procura, fa sapere l’amministrazione comunale, opposta all’Autorità Portuale davanti alla giustizia amministrativa: “Su richiesta della sindaca Angela Carluccio, questa mattina la polizia municipale e due tecnici comunali hanno effettuato un sopralluogo in via del Mare, riscontrando la presenza di quattro operai impegnati nel cantiere per i lavori di recinzione. Alla luce di ciò si è ritenuto di informare della ripresa dei lavori l’autorità competente per l’accertamento di eventuali profili di illecito: la polizia municipale ha così depositato in Procura tutti gli atti relativi agli accertamenti effettuati negli ultimi giorni”.

recinzione via del mare-2

Il comunicato del Comune di Brindisi ricorda che “il 22 febbraio prossimo si svolgerà presso il Tar la camera di consiglio per la discussione del ricorso presentato dall’Autorità Portuale contro l’ordinanza di sospensione dei lavori notificata dal Comune il 20 dicembre 2016”. Ricorso in sede cautelare solo in parte accolto dal Tar, che invece ha ritenuto di confermare la sospensione dei lavori di security sino al giudizio di merito. Invece da qualche giorno attorno al cantiere della recinzione c’è attività, mentre va ricordato che l’altra opera contestata sono i piloni in cemento armato destinati a sostenere grappoli di videocamere di sicurezza e fari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento