menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Oggi e domani manifestazioni a Carovigno, intanto l’assessore segnalato per apologia

Sarebbe stato al centro di una indagine culminata in una segnalazione l'assessore Enzo Vacca, autore di un post inneggiante alla Repubblica di Salò

CAROVIGNO –  Sulla vicenda di Carovigno che oggi pomeriggio (25 novembre) e domani sfocerà in due diverse manifestazioni organizzate rispettivamente dalla Cgil di Brindisi e dalla sezione “Karl Marx” del Partito Comunista, le istituzioni non sono state a guardare. Sembrerebbe infatti che l’assessore comunale Enzo Vacca, dopo aver pubblicato sul suo profilo Facebook un post inneggiante alla Repubblica di Salò, sia stato al centro di una indagine dei carabinieri del Norm della compagnia di San Vito dei Normanni e che sia stato segnalato alla Procura della Repubblica di Brindisi per apologia del fascismo. 

Il post incriminato

Il reato, come noto, sarebbe stato commesso lo scorso 4 novembre, quando Vacca, assessore con deleghe a ecologia, sanità, politiche Il post su facebook dell'assessore Enzo vacca di carovigno, inneggiante alla Repubblica sociale italiana-2giovanili, sport e ambiente, nell’esecutivo di centrodestra guidato dal sindaco Carmine Brandi, postò sul social network il seguente messaggio: “ Oggi 4 Novembre celebriamo la Festa delle Forze Armate. Nel giorno in cui ricorre la vittoria nella Grande Guerra, onoriamo tutti coloro che hanno servito la Patria in armi. Ricordiamo soprattutto i caduti il cui sacrificio deve rimanere incancellabile”. E poi ancora: “A pieno titolo, nella schiera degli eroi che hanno combattuto sotto il tricolore, vanno ricordati i militi della Repubblica Sociale Italiana, nonostante l’oblio forzato imposto dagli invasori e dai loro servi!”.

Le polemiche

Il post successivamente è stato modificato, ma in molti hanno fatto un cosiddetto screenshot dell’originale. Il primo a sollevare il caso è stato, una decina di giorni dopo, Tonino Mosaico, esponente regionale del Partito Comunista in Puglia, attraverso uno sfogo in cui invitava il prefetto a prendere provvedimenti, nel caso in cui non lo avesse fatto il sindaco. Lo scorso 15 novembre, anche il senatore Salvatore Tomaselli ha condannato duramente il post dell’assessore Vacca, denunciando il fatto che non vi era stata alcuna presa di posizione da parte del sindaco e delle forze che sostengono la maggioranza.

Due manifestazioni all'insegna dell'antifascismo

Lo stesso Vacca, attraverso un comunicato diramato il 18 novembre, si è difeso negando “nel modo più assoluto” di aver fatto apologia del fascismo. Ma la polemica, nel frattempo, non si è attenuata. Proprio in questo fine settimana, infatti, si svolgeranno a Carovigno due iniziative ispirate ai valori dell’anti fascismo. 

Alle ore 17,30 di oggi, nel castello della cittadina, avrà luogo una iniziativa pubblica organizzata dalla Cgil di Brindisi. Dalle 10 alle 13 di domenica, davanti al municipio di Carovigno, si svolgerà un sit in organizzato dalla sezione "Karl Marx" del Partito Comunista. Numerosi partiti hanno aderito alle due manifestazioni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento