Cronaca

Oggetto sospetto sul fondale all'ex Lido Poste: segnalato agli artificieri

Saranno gli specialisti del Nucleo Sdai della Marina Militare a verificare se si tratta o meno di un ordigno bellico

BRINDISI – Saranno gli specialisti del Nucleo Sdai (Servizio difesa antimezzi insidiosi) della Marina Militare a sciogliere i dubbi circa la natura dell’oggetto cilindrico segnalato stamani sul fondale sabbioso, a circa 60 metri della battigia tra il Lido Oktagona e la spiaggia libera dell’ex Lido Poste, sulla litoranea nord di Brindisi.

Sul posto, per un esame preliminare dell’oggetto metallico, sono già intervenuti Capitaneria di Porto e Vigili del Fuoco. La stessa Capitaneria ha provveduto a trasmettere al Nucleo Sdai di Taranto le immagini del presunto ordigno, che è stato pedagnato per una facile localizzazione.

Curiosità tra i bagnanti che sia stavano godendo la giornata rinfrescata dal vento di maestrale, ma nessuna preoccupazione apparente: casi del genere non sono certo infrequenti lungo le coste brindisine, come i falsi allarmi. I sommozzatori artificieri del Nucleo Sdai, nel caso si trattasse di un ordigno bellico, provvederanno al suo trasporto al largo, dove sarà fatto brillare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oggetto sospetto sul fondale all'ex Lido Poste: segnalato agli artificieri

BrindisiReport è in caricamento