menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sei clandestini nascosti in un camion

BRINDISI - Sei extracomunitari nascosti in un camion pur di entrare in Italia. A scoprirli, gli agenti della polizia di frontiera, che hanno arrestato il conducente del mezzo.

BRINDISI - Cercavano di introdursi in maniera clandestina nel territorio nazionale, ma la loro presenza non è sfuggita agli agenti della polizia di frontiera che operano all'interno del Porto di Brindisi.

L'operazione è avvenuta durante il controllo di passeggeri e mezzi appena sbarcati dal traghetto "Elli T", proveniente dalla Grecia: all'interno di un vano del semirimorchio di un autoarticolato bulgaro c'erano sei clandestini, un iracheno e cinque palestinesi.

Ma ovviamente i clandestini si erano aggrappati alla complicità di un uomo che ne avrebbe favorito l'ingresso in Italia. per questo gli agenti hanno arrestato il conducente del camion, il 49enne bulgaro Kolyo Kolev, accusato del reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina in concorso con altre persone allo stato sconosciute.

Il mezzo è stato posto sotto sequestro, mentre il bulgaro è stato accompagnato nel carcere di Brindisi. Tutti i clandestini sono stati indagati in stato di libertà per il reato di clandestinità. Per due di loro è scattata la denuncia anche per false attestazioni sull'identità personale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento