menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Notte di paura in un condominio al Sant'Elia: sei veicoli investiti da un incendio

Un incendio si è sviluppato la notte fra il 17 e il 18 gennaio sul retro della palazzina al civico 20 di via Leonardo da Vinci. In fiamme quattro auto, una minicar e uno scooter. Indagano i poliziotti

BRINDISI - Sono quattro le auto, oltre a una Minicar e a uno scooter, andate a fuoco la scorsa notte (fra martedì 17 e mercoledì 18 gennaio) in un cortile condominiale situato al civico 20 di via Leonardo da Vinci, al rione Sant’Elia. Teatro dell’ennesimo incendio sviluppatosi per le vie di Brindisi sono le palazzine con i finestroni a forma di oblò, a ridosso della rotonda in cui via Leonardo da Vinci si incrocia con via Dal Bono.

Il rogo si è acceso intorno alle 00,40. Fra le auto coinvolte ci sono una Mini Cooper, una Lancia Ypsilon e una Renault twingo. Completamente carbonizzati sono stati la Minicar (dalla quale si presume che sia partito il rogo) e un motociclo. Le auto si trovavano l’una al fianco dell’altra. Diversi residenti hanno chiamato in preda al panico i vigili del fuoco. Il timore era che la situazione potesse degenerare ulteriormente, coinvolgendo altri veicoli. Una volta giunti sul posto, i pompieri hanno domato il rogo nel giro di qualche minuto.

Incendio auto via Leonardo da Vinci 2 3-2

I rilievi del caso sono stati effettuati dai poliziotti della Sezione volanti. Intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Brindisi. Il sospetto che la combustione sia di origine dolosa è forte, anche se eventuali inneschi potrebbero essere stati cancellati dalle fiamme. Quanto al movente, al momento non vi sono certezze. Una delle ipotesi al vaglio è quella di un dissidio maturato in ambito privato. Non è la prima volta, del resto, che si verificano scene di questo tipo in un contesto condominiale.

Incendio auto via Leonardo da Vinci 2-2-3

Basti pensare che è ancora annerito il vano scala della palazzina al civico 3 di Largo Paucezia, nel cui seminterrato due giorni fa (16 gennaio) è stato dato alle fiamme uno scooter. La notte fra il 2 e il 3 gennaio, tre auto vennero danneggiate da un incendio appiccato sul retro delle palazzine di via Lanzellotti. Ma il precedente più eclatante è quello che risale alla notte fra il 30 e il 31 marzo 2016, quando furono 8 le auto coinvolte in un incendio verificatosi in un cortile situato fra via Favia e via Cappuccini.

Va constatato, insomma, che dopo un periodo di relativa quiete si è tornati a viaggiare alla media di quasi un incendio auto a notte nel capoluogo. E a farne le spese spesso sono onesti cittadini che in alcuni casi hanno avuto solo la sfortuna di lasciare la propria macchina nel posto sbagliato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento