rotate-mobile
Cronaca

Sempre gravi le condizioni del cittadino tedesco che ha cercato di togliersi la vita

CEGLIE MESSAPICA – Sono sempre gravi le condizioni di Karl Heinze Diebold, 69 anni, tedesco, residente a Ceglie Messapica, dove è sposato con una signora del posto, che la mattina di Santo Stefano ha cercato di ammazzarsi sparandosi un colpo di fucile. E’ avvenuto attorno alle 8. L’uomo, in preda ad una forte crisi depressiva, aveva impugnato il suo fucile da caccia e si era esploso un colpo che l’ha raggiunto al fianco sinistro.

CEGLIE MESSAPICA - Sono sempre gravi le condizioni di Karl Heinze Diebold, 69 anni, tedesco, residente a Ceglie Messapica, dove è sposato con una signora del posto, che la mattina di Santo Stefano ha cercato di ammazzarsi sparandosi un colpo di fucile. E' avvenuto attorno alle 8. L'uomo, in preda ad una forte crisi depressiva, aveva impugnato il suo fucile da caccia e si era esploso un colpo che l'ha raggiunto al fianco sinistro.

A chiamare i soccorsi è stata la moglie. Quando è arrivato il 118 l'anziano era ancora in vita. E' stato trasportato nell'ospedale Perrino e sottoposto ad intervento chirurgico. L'uomo è in vita ma non è ancora fuori pericolo. Il tedesco avrebbe deciso di porre fine ai propri giorni perché avrebbe saputo di avere una grave malattia. Questa notizia lo avrebbe gettato nello sconforto portandolo al disperato gesto di spararsi una fucilata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sempre gravi le condizioni del cittadino tedesco che ha cercato di togliersi la vita

BrindisiReport è in caricamento