Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Sempre muro contro muro: parcheggio chiuso

BRINDISI – Il parcheggio di via del Mare resta chiuso. I mezzi di servizio restano nel deposito di via provinciale San Vito. Prosegue lo sciopero indetto dai lavoratori della Brindisi Multiservizi contro il blocco dei premi mensili in buste paga disposto dal sindaco, Mimmo Consales, a partire dall’1 aprile.

BRINDISI - Il parcheggio di via del Mare resta chiuso. I mezzi di servizio restano nel deposito di via provinciale San Vito. Prosegue lo sciopero indetto dai lavoratori della Brindisi Multiservizi contro il blocco dei premi mensili in buste paga disposto dal sindaco, Mimmo Consales, a partire dall'1 aprile. Anche oggi, si sono registrati notevoli disagi per le vie del centro, dove trovare un posto auto è divenuta un'autentica impresa.

Interrotte anche tutte le attività manutentive garantite dall'azienda. Il segretario provinciale dei Cobas, Roberto Aprile, ha tenuto stamani una conferenza stampa all'esterno del municipio, nel corso della quale ha annunciato che la protesta andrà avanti fino a quando il primo cittadino non ritirerà il provvedimento con cui ha ordinato all'amministratore della partecipata, l'avvocato Francesco Arigliano, di non elargire più alcuna premialità (video).

La questione è stata affrontata nel corso di un vertice delle forze di maggioranza svoltosi stamani presso Palazzo Nervegna in cui Consales ha incassato l'appoggio di tutti gli alleati. "In maniera unanime (erano presenti i rappresentanti di Pd, Noi Centro, Ncd, Impegno Sociale, Progettiamo Brindisi, Brindisi Di Tutti, Centro Democratico, Partito Repubblicano, Scelta Civica) è stata espressa piena condivisione sull'operato del sindaco teso a moralizzare la vita pubblica cittadina - si legge in una nota conclusiva sul vertice - partendo proprio dalle problematiche gestionali delle società partecipate e, in particolare, della Brindisi Multiservizi. Nel corso della stessa riunione il primo cittadino ha reso noto di aver convocato per domani un vertice con i segretari confederali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl".

E domani, inoltre, su richiesta di alcuni esponenti dell'opposizione che stamani hanno incontrato i lavoratori, la questione approderà in conferenza dei capigruppo. In queste ore, a ogni modo, grazie anche all'intermediazione del consigliere comunale del Pd, Antonio Elefante, si sta lavorando per arrivare a una tregua: una soluzione auspicata da entrambi le parti, in attesa di un confronto (si spera) risolutivo, che potrebbe avvenire anche nel pomeriggio.

Tutto, lo ricordiamo, è partito dal comunicato stampa attraverso il quale Consales, lunedì, ha annunciato di aver "dato disposizioni all'amministratore unico della società Brindisi Multiservizi, l'avvocato Francesco Arigliano, di azzerare, a far data dall'1 aprile 2014, tutti i premi ad personam e le indennità di settore che fino ad oggi sono stati elargiti in maniera spropositata e, nella maggior parte dei casi, senza alcuna motivazione plausibile".

E nella giornata di mercoledì, il sindaco, sempre attraverso un'ulteriore nota stampa, ha dichiarato: "L'ufficio legale sta valutando se procedere nei confronti dei responsabili dell'interruzione di un pubblico servizio". (Fotoservizio Gianluca Greco)

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sempre muro contro muro: parcheggio chiuso

BrindisiReport è in caricamento