Cronaca

Senza assicurazione, senza patente, oppure sotto effetto di alcol e droghe

Mine vaganti. Alla guida con i riflessi appannati dall'alcol o dagli stupefacenti. Oppure privi di assicurazione e di patente di guida. Basta un normale controllo sulle strade provinciali effettuato dai carabinieri, come in questo caso da quelli della compagnia di San Vito dei Normanni nel territorio di loro competenza

Mine vaganti. Alla guida con i riflessi appannati dall’alcol o dagli stupefacenti. Oppure privi di assicurazione e di patente di guida. Basta un normale controllo sulle strade provinciali effettuato dai carabinieri, come in questo caso da quelli della compagnia di San Vito dei Normanni nel territorio di loro competenza, per portare alla luce i fattori di rischio integrati di questi tempi nella circolazione stradale. Le persone denunciate all’autorità giudiziaria, elencate qui sotto, sono state individuate in un campione di soli 57 veicoli e motocicli controllati.

Le giustificazioni stanno a zero. Sarà anche colpa del mercato assicurativo in Italia che ha le polizze più care d’Europa, sarà la crisi, ma provocare un incidente senza essere possessore di una copertura per la responsabilità civile scarica sugli altri il peso del problema. O della taratura, forse, degli etilometri che sballano anche dopo una birretta? Ma scoprire una persona al volante a 66 anni che non ha mai ottenuto la patente di guida fa riflettere, sapere quanta gente guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche o di cannabinoidi (la traccia lasciata nel sangue da hascisc o marijuana), fa arrabbiare.  Non resta che sperare nei controlli.

Il campione di persone denunciate dalla Compagnia di San Vito dell’Arma. D.R.D.,  27 anni di Latiano, sorpreso alla guida di un'autovettura sotto l'influenza di sostanze stupefacenti; circostanza confermata dagli specifici accertamenti eseguiti presso l'ospedale Perrino di Brindisi che hanno confermato la presenza nelle urine di cannabinoidi; ritirato il documento di guida. Segue A.P. di San Vito dei Normanni, di 24 anni, sorpreso alla guida della propria autovettura in evidente stato di alterazione psicofisica, confermato dall'apparecchio etilometro che ha permesso di accertare un tasso alcolemico superiore al limite consentito; ritirato il documento di guida. Stessa situazione per C.Z. di 24 anni, di Carovigno, sorpreso alla guida di un'autovettura in evidente stato di alterazione psicofisica, ma lo stesso ha rifiutato di sottoporsi alla prova dell'etilometro in dotazione; i carabinieri gli hanno ritirato comunque il documento di guida.

L’elenco, passando a patenti ed assicurazioni, prosegue con T.T. di 66 anni, di Oria, sorpreso alla guida di un'autovettura sprovvisto della prescritta patente di guida, mai conseguita; il veicolo, inoltre, è risultato privo di assicurazione e della revisione periodica. Insomma, un pericolo circolante (e chissà da quanti anni senza patente, basta fare due conti). Anche G.B. di Torre Santa Susanna, 45 anni, è stato sorpreso alla guida di un furgone con il contrassegno assicurativo palesemente contraffatto; il veicolo e la documentazione sono stati sottoposti a sequestro.  M.C.M. di  39 anni, residente a Torino, guidava anche lui senza patente, non avendola mai conseguita. A L.U. di 21 anni, di Latiano, forse non era stato spiegato bene che anche per le moto ci vuole la patente, che lui non ha.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza assicurazione, senza patente, oppure sotto effetto di alcol e droghe

BrindisiReport è in caricamento