menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Senza patente rifiuta di sottoporsi agli accertamenti psicofisici: denunciato

Nei guai un 43enne di Brindisi. Ai domiciliari un 24enne di Latiano. Denunciata coppia di Erchie per furto di elettricità

Brindisi: senza patente rifiuta di sottoporsi agli accertamenti psicofisici, denunciato

I carabinieri della Sezione radiomobile della compagnia di Brindisi hanno denunciato un 43enne del luogo per guida senza patente e rifiuto di sottoposizione agli accertamenti psicofisici. L’uomo, controllato in una via del centro abitato alla guida di un’auto di proprietà di un familiare e subito apparso in evidente stato di alterazione psicofisica correlato all’uso di sostanze stupefacenti, si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti sanitari per verificarne l’effettiva assunzione. Nella circostanza, lo stesso è risultato sprovvisto della patente di guida, mai conseguita, reiterando nella stessa condotta, già contestata dagli operanti il 13 novembre 2019. Il veicolo è stato affidato al proprietario.

Latiano: viola le prescrizioni, disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari

I carabinieri della stazione di Latiano hanno arrestato un 24enne del luogo, già sottoposto all’obbligo di presentazione alla p.g.. L’arresto è stato operato in esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dalla Corte di Appello di Lecce, per le reiterate violazioni della misura dell’obbligo di presentazione commesso lo scorso 22 febbraio, e per il reato di resistenza a pubblico ufficiale commesso il 26 aprile 2019, entrambi in Latiano. L’arrestato, a conclusione delle formalità di rito, è stato ricondotto presso la sua abitazione in regime di detenzione domiciliare.

Erchie: rubano l’energia elettrica, denunciati

I carabinieri della stazione di Erchie, a conclusione degli accertamenti, hanno denunciato per furto aggravato di energia elettrica, due coniugi di 29anni del luogo. In particolare, a seguito di un controllo effettuato congiuntamente al personale “Enel”, presso la loro abitazione di residenza, è stato accertato il furto di energia elettrica, nell’arco temporale 2015 – 2020, mediante l’installazione di un by-pass al contatore, causando danni per circa 7.500 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

Alimentazione

I motivi per cui il peso varia da un giorno all'altro

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento