Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Torre Santa Susanna

Separazione burrascosa: lei denuncia lui per calunnia. Assolto

E' sfociato in una sentenza d'assoluzione il processo di primo grado scaturito da una burrascosa separazione fra una coppia di coniugi nell'ambito della quale lei aveva denunciato lui per calunnia

TORRE SANTA SUSANNA – E’ sfociato in una sentenza d’assoluzione il processo di primo grado scaturito da una burrascosa separazione fra una coppia di coniugi nell’ambito della quale lei, di Torre Santa Susanna, aveva denunciato lui, di Erchie, per calunnia. Ma venerdì (18 marzo) il giudice del tribunale di Brindisi, Simone Orazi, ha sentenziato che il fatto non sussiste: l’uomo, difeso dall’avvocato Rocco Vincenti, è innocente.

I fatti risalgono al 2012. Gli ormai ex coniugi erano contrapposti da una serie di litigi. Un giorno, la moglie denunciò il marito per calunnia, sostenendo che lui si era recato presso la stazione dei carabinieri di Torre Santa Susanna, formalizzando una denuncia a carico della donna con l’accusa di maltrattamenti ai danni del figlio.

Il fascicolo venne preso in carico dal pm Pierpaolo Montinaro, che chiese, e ottenne, il rinvio a giudizio dell’ercolano. Nel corso del processo, l’avvocato Vincenti ha dimostrato che il suo assistito non aveva mai denunciato la moglie per maltrattamenti nei confronti del figlio. L’uomo in effetti si era recato in caserma, ma solo per chiedere ai carabinieri di verificare come stesse il bambino, perché lo aveva lasciato piangendo. Per questo, il giudice lo ha assolto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Separazione burrascosa: lei denuncia lui per calunnia. Assolto

BrindisiReport è in caricamento