menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo maxi-sequestro di scarpe contraffatte al porto: 12.216 paia

Un fiume di scarpe e capi di abbigliamento contraffatti contrinua ad affluire dall'Asia verso i porti italiani, dopo una trangolazione nei Balcani. Tra i porti della lista è incluso quello di Brindisi dove però i controlli sono molto serrati

BRINDISI - Un fiume di scarpe e capi di abbigliamento contraffatti contrinua ad affluire dall'Asia verso i porti italiani, dopo una trangolazione nei Balcani. Tra i porti della lista è incluso quello di Brindisi dove però i controlli sono molto serrati. Stamani infatti all’interno degli spazi doganali di Costa Morena Ovest, i funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Brindisi in collaborazione con i militari del locale Comando della Guardia di Finanza, hanno proceduto al controllo di un autoarticolato proveniente dalla Bulgaria, appena sbarcato da un traghetto.

Il controllo ha consentito di accertare all’interno del mezzo la presenza di 181 cartoni, contenenti 4.344 paia di scarpe prive di marchio, ma recanti segni distintivi riconducibili al marchio Adidas e altri 308 cartoni, contenenti 7.872 paia di scarpe recanti il marchio e l’etichetta Adidas. In totale, 12.216 paia destinate non solo al mercato nero, ma anche a commercianti in mala fede. 

Scarpe sequestrate 2-2-2

La famosa azienda tedesca di abbigliamento sportivo, titolare dei diritti di proprietà intellettuale, prontamente interpellata, ha confermato l’illecito utilizzo dei marchi e quindi la contraffazione degli stessi. Ricorrendo l’ipotesi di reato prevista dall’art. 474 del Codice Penale (introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi), la merce è stata sottoposta a sequestro,, mentre il conducente del mezzo è stato denunciato a piede libero alla locale Procura della Repubblica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento