Autodemolitore abusivo in aperta campagna: scatta il sequestro

Sopralluogo di Arpa, Guardia di finanza e Asl. Sigilli a un'area di circa 4mila metri quadri nelle campagne di San Pietro Vernotico. Al vaglio la posizione di tre persone

SAN PIETRO VERNOTICO – Un’area agricola di quasi 4mila metri quadri adibita a discarica abusiva è stata scoperta stamani (lunedì 11 febbraio) in contrada Scalera, nelle campagne di San Pietro Vernotico, nei pressi della strada provinciale per Mesagne. Sul posto si sono recati i militari della Guardia della Finanza, il personale di Brindisi dell’Arpa Puglia e gli ispettori dell’Asl.

Nel sito sono state rinvenute le carcasse di circa 70 auto.  Da quanto appreso non era stata adottata alcuna misura per proteggere il terreno dagli oli e dai liquidi che fuoriuscivano dalle vetture. Tre persone, fra cui quello che di fatto è considerato il gestore dell’area, sono state sorprese mentre smontavano i pezzi di un’auto di dubbia provenienza.

La posizione dei tre è al vaglio delle Fiamme gialle. Non si può escludere l’apertura di un procedimento penale a loro carico per reati in materia ambientale ed eventualmente per il reato di ricettazione. Le forze dell’ordine avvieranno infatti degli accertamenti per risalire alla provenienza delle parti di auto rinvenute all’interno del sito.

A quanto pare da parecchi anni lì si svolgeva un’attività di autodemolizione non autorizzata. Basti pensare che l’impianto, ben recintato, non risultava sugli stralci planimetrici acquisiti dagli investigatori. L'intera area è stata posta sotto sequestro penale, con divieto di accesso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Incendio in un condominio, in salvo persone bloccate

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

  • Sorpreso in piazza con 21 grammi di cocaina: arrestato brindisino

  • Commedia per il cinema girata fra Cisternino e Ceglie Messapica

Torna su
BrindisiReport è in caricamento