menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rimessaggio nautico e carrozzeria abusiva in un'area agricola

Un’area di rimessaggio abusiva, in parte anche ridotta a ricettacolo di rifiuti speciali e parti meccaniche e di carrozzeria, è stata sequestrata dal Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale (Nipaf) di Brindisi del Corpo Forestale dello Stato a sud della zona industriale del capoluogo, in località Formosa

BRINDISI – Un’area di rimessaggio abusiva, in parte anche ridotta a ricettacolo di rifiuti speciali e parti meccaniche e di carrozzeria, è stata sequestrata dal Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale (Nipaf) di Brindisi del Corpo Forestale dello Stato a sud della zona industriale del capoluogo, in località Formosa. La Forestale ha denunciato alla Procura della Repubblica il titolare dell’area e dei manufatti per vari reati. Si tratta di una persona già nota alla giustizia.

La Forestale ha trovato nel terreno in questione, collocato in un contesto di colture ortofrutticole, cumuli, in parte livellati, di rifiuti speciali di varia origine, soprattutto scarti di attività edilizia, ma anche un’ attività di rimessaggio barche e una officina di carrozzeria, che operavano senza alcuna autorizzazione, “scaricando sul terreno i rifiuti di opere edili realizzate per il cantiere”, fa sapere il Nipaf. Gli agenti della Forestale hanno quindi proceduto a denunciare il 51enne titolare alla Procura della Repubblica, e ad apporre i sigilli lungo il perimetro dei locali del cantiere abusivo e degli accumuli di rifiuti.

Le violazioni del Testi unico sull’ambiente e delle norme urbanistiche rilevati dal personale della Forestale sono quella di abbandono di rifiuti (incluse cataste di parti meccaniche e di attrezzature di carrozzeria in disuso), e la totale illegalità nella realizzazione di opere edili per la funzionalità del cantiere nautico, come piazzali in calcestruzzo, ponteggi di sollevamento, capannoni per officina. Contrada Formosa e zone limitrofe, sottolinea la Forestale sono state spesso oggetto di abusi contro l’ ambiente, perciò il Nipaf vi dedica un’attenzione particolare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento