Cronaca

Sequestro di materiale da spiaggia e denuncia dopo il blitz a Guna Beach

Materiale da spiaggia sequestrato, denuncia del gestore per occupazione abusiva di area demaniale marittima e sanzione amministrativa allo stesso per non aver attuato le prescritte misure di prevenzione stabilite per prevenire gli effetti dei crolli della falesia

BRINDISI - Materiale da spiaggia sequestrato, denuncia del gestore per occupazione abusiva di area demaniale marittima e sanzione amministrativa allo stesso per non aver attuato le prescritte misure di prevenzione stabilite per prevenire gli effetti dei crolli della falesia. Si è conclusa così l'ispezione condotta alcuni giorni fa al Guna Beach da Capitaneria di Porto e vigili urbani, vicenda di cui BrindisiReport.it ha dato notizia al momento dei fatti, ascoltando anche il gestore della spiaggia, Massimiliano Di Cicco. Ora l'operazione di servizio è stata resa nota dalla stessa Capitaneria di Porto.

Sequestro Guna Beach 2-2Al termine dell’attività di monitoraggio e ispezione dei luoghi, "i militari hanno accertato che il concessionario, arbitrariamente occupava con il posizionamento di 46 sdraio, una porzione di area demaniale marittima pubblica di circa 400 metri quadrati adiacente l’area demaniale in concessione", fa sapere una nota. "Al termine dell’attività preliminare di polizia marittima, il personale operante ha denunciato alla Procura della Repubblica di Brindisi l’amministratore della società titolare del concessione demaniale per i reati di occupazione abusiva di demanio", con convalida del sequestro da parte del pm di turno.

Sequestro Guna Beach-2Il gestore, conferma la nota, "è stato sanzionato amministrativamente per non aver predisposto idonea perimetrazione e distanza di sicurezza, al fine di rendere interdetta l’area adiacente la falesia identificata Pg3 (Pericolo geomorfologico di terzo livello), diffidandolo alla messa in sicurezza come previsto dall’ordinanza comunale". Il comandante della Capitaneria di Porto rimarca la sussistenza del richio di crolli a ridosso della falesia e inviata i cittadini a rispettare i divieti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestro di materiale da spiaggia e denuncia dopo il blitz a Guna Beach

BrindisiReport è in caricamento