menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il comando provinciale della Guardia di Finanza a Brindisi

Il comando provinciale della Guardia di Finanza a Brindisi

Sequestro 10 chili di hascisc, 4 arresti

Quattro napoletani sono stati arrestati questa mattina dai finanzieri della compagnia pronto impiego e del Nucleo di polizia tributaria perchè trovati in possesso di dieci chili e mezzo di hashish mentre percorrevano la statale 7.

BRINDISI - Quattro persone di Napoli, Mario Valle di 57 anni, Nicola Valle di 32, Vincenzo Dipinto di 26 anni e Martina Iorio di 23, sono state arrestate questa mattina dai militari della compagnia della Guardia di Finanza di Brindisi perché trovate in possesso di dieci chili e mezzo di hashish. I quattro percorrevano a bordo di due auto la statale 7 in direzione Brindisi ad alta velocità.

Mario Valle godeva del beneficio della libertà vigilata con obbligo di non allontanarsi dal comune di residenza. I quattro sono accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e dopo le formalità di rito, su disposizione del pubblico ministero di turno Pierpaolo Montinaro, sono stati rinchiusi nel carcere di Brindisi (la ragazza in quello di Lecce).

Durante un normale servizio di controllo del territorio i militari del Pronto impiego insieme ai colleghi del Nucleo polizia tributaria, hanno notato, questa mattina una Daewoo Matiz e una Lancia Y percorrere a velocità elevata la superstrada che collega Taranto e Brindisi. I finanzieri non hanno esitato a raggiungere e fermare le due vetture.

Da un primo accertamento sugli occupanti è emerso che su una di quell'auto viaggiava un sorvegliato speciale con l'obbligo di non lasciare il comune di residenza. L'atteggiamento sospetto dei quattro, poi, ha portato le fiamme gialle a perquisire le due vetture. L'hashish, trovato con l'ausilio dei cani antidroga, era nascosto nel pannello dello sportello posteriore della Lancia Y. Era suddiviso in cinque involucri di poco più di due chili l'uno.

Per i quattro sono scattate le manette. Le indagini da parte dei finanzieri ora sono tese a stabilire a chi fosse diretto quel carico di sostanza stupefacente e chi altri sia coinvolto in questa vicenda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento