Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Ostuni

Cozze nere avariate in vendita al mercato: sequestro e denuncia abusivo

Due quintali di mitili in cattivo stato di conservazione e posti in vendita illegalmente sono stati sequestrati a Ostuni nell'area del mercato settimanale da personale della Guardia costiera di Brindisi e della Polizia municipale della Città Bianca

OSTUNI - Due quintali di mitili in cattivo stato di conservazione e posti in vendita illegalmente sono stati sequestrati a Ostuni nell'area del mercato settimanale da personale della Guardia costiera di Brindisi e della Polizia municipale della Città Bianca, nel corso di un servizio combinato, disposto sulla base di segnalazioni ricevute in precedenza. Un perdona di 61 anni già nota per casi analoghi, è stata denunciata a piede libero alla procura della Repubblica per le violazioni rilevate alle normative sanitarie. La constatazione dei fatti per quanto di competenza, è stata effettuata dal servizio veterinario della Asl, preposto alla vigilanza anche sugli alimenti.

Sequestro mitili guardia costiera 4-2Le cozze nere erano state esposte su una bancarella improvvisata, sotto il sole, prive delle confezioni previste dalla legge e dalle indicazioni di tracciabilità, e ovviamente non erano tenute in un banco refrigerato. Il venditore non aveva, a sua volta, nessuna autorizzazione e licenza di vendita. Nessuna garanzia, quindi, per la salute dei consumatori (in un territorio dove la percentuale di epatiti è ancora abbastanza elevata). I mitili sequestrati sono stati affidati alla società di igiene urbana di Ostuni per lo smaltimento in discarica autorizzata.

La bancarella era stata allestita in largo Sonnino, approfittando delle attività del mercato del sabato e del grande afflusso di persone, tra le quali molti turisti. Il nucleo che ha operato ha notato subito il precario stato di conservazione dei mitili, un autentico pericolo per il consumo. Impossibile stabilire anche la provenienza delle stesse cozze: non va nascosto che spesso provengono da luoghi inquinati. Il comandante della Capitaneria di Brindisi, Mario Valente, che ha autorizzato il servizio assieme al comandante dei vigili urbani di Ostuni, Francesco Lutrino, annuncia altri blitz per la verifica del rispetto delle leggi nel settore della commercializzazione dei prodotti ittici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cozze nere avariate in vendita al mercato: sequestro e denuncia abusivo

BrindisiReport è in caricamento