Pesce di dubbia provenienza: maxi sequestro nel porto di Brindisi

Sigilli a mezza tonnellata di prodotti ittici a bordo di un camion frigo di una società barese intercettato dalla Capitaneria

BRINDISI - Triglie, rana pescatrice, pesce San Pietro, polpo e moscardini: tutto di dubbia provenienza. Ben mezza tonnellata di prodotto ittico è stata sequestrata dalla Capitaneria di porto di Brindisi a bordo di un camion frigo intercettato nei pressi del varco portuale di via delle Bocce. Il controllo è stato effettuato dal personale militare della Sezione di Polizia Marittima Ambiente e Difesa costiera, nella giornata odierna (mercoledì 28 ottobre). All'interno del mezzo, di proprietà di una società ittica della provincia di Bari, sono state rinvenute 97 confezioni contenenti circa mezza tonnellata di prodotto ittico congelato. Tutte le confezioni erano prive delle informazioni obbligatorie ai fini della tracciabilità e pertanto non commercializzabili, ai sensi della normativa comunitaria e nazionale a garanzia della salute dei consumatori. Dal controllo effettuato è emerso inoltre come anche il documento di trasporto fosse privo delle informazioni minime utili alla tracciabilità del prodotto ittico. 

fotocpbr_07-2

Le sanzioni per questo tipo di violazione sono elevate, da un minimo di 750 euro ad un massimo di 4.500 euro. In questo caso, al conducente del mezzo e al rappresentante legale della ditta è stata contestata una sanzione di 1.5000 euro e tutti i 500 chili di prodotto ittico sono stati sottoposti a sequestro amministrativo. 

La Capitaneria di porto di Brindisi ricorda agli operatori del settore l’obbligo del rispetto della normativa, comunitaria e nazionale, sulla tracciabilità e commercializzazione del prodotto ittico e per sensibilizzare i consumatori sul diritto di essere adeguatamente informati sui prodotti della pesca commercializzati, dissuadendoli dall’acquisto di specie ittiche prive di adeguate informazioni sulla provenienza. 
Per qualsiasi segnalazione si ricorda che sono attivi 24 ore su 24, 7 giorni su 7 il numero di centralino della Sala Operativa 0831521022 e la casella di posta elettronica so.cpbrindisi@mit.gov.it mentre, per le sole emergenze in mare, il numero blu 1530. Capitaneria di Porto di Brindisi - tel. 0831521022 - mail cp.brindisi@mit.gov.it -

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

  • Coronavirus, stabili i nuovi positivi in Puglia. Cinque decessi nel Brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento