rotate-mobile
Cronaca Ceglie Messapica

Servizi anticrimine della compagnia carabinieri: a Ceglie un arresto per 40 grammi di hascisc

Detenzione al fine di spaccio di 40 grammi di hashish. Con questo capo di imputazione è stato arrestato dai carabinieri della stazione locale Giuseppe Semeraro, 33 anni, di Ceglie Messapica, già noto alle forze dell’ordine per reati analoghi. L’uomo è stato trovato in possesso di quaranta grammi di hascisc e di un bilancino di precisione durante la perquisizione effettuata nella sua abitazione. Semeraro, difeso dall’avvocato Aldo Gianfreda, si è giustificato sostenendo che la sostanza stupefacente era per uso personale. E’ stato rinchiuso in carcere. L’udienza di convalida è stata fissata per lunedì alle 10,30 dinanzi al giudice per le indagini preliminari Paola Liaci. Pubblico ministero è Adele Ferraro.

Detenzione al fine di spaccio di 40 grammi di hashish. Con questo capo di imputazione è stato arrestato dai carabinieri della stazione locale Giuseppe Semeraro, 33 anni, di Ceglie Messapica, già noto alle forze dell'ordine per reati analoghi. L'uomo è stato trovato in possesso di quaranta grammi di hascisc e di un bilancino di precisione durante la perquisizione effettuata nella sua abitazione. Semeraro, difeso dall'avvocato Aldo Gianfreda, si è giustificato sostenendo che la sostanza stupefacente era per uso personale. E' stato rinchiuso in carcere. L'udienza di convalida è stata fissata per lunedì alle 10,30 dinanzi al giudice per le indagini preliminari Paola Liaci. Pubblico ministero è Adele Ferraro.

L'arresto è stato operato nel corso dei servizi a largo raggio effettuati dai carabinieri della Compagnia di San Vito dei Normanni in tutto il territorio di pertinenza. A Ceglie, oltre all'arresto di Semeraro, ci sono state numerose denuncia a piede libero a carico di automobilisti trovati alla guida in condizioni psico-fisiche non idonee. Si tratta di A. F., 28 anni, B. F., 20 anni, D. A., 23 anni, R. G., 33 anni, P. G., 20 anni, B. M., 46 anni, tutti cegliesi, A. V., 35 anni, di Villa Castelli, e R. M., 39 anni, di Cellino San Marco. F. G., 48 anni, M. G., 21 anni e una minorenne, cegliesi, sono stati trovati invece in possesso ciascuno di un grammo di hashish e sono stati segnalati alla Prefettura di Brindisi quali assuntori di sostanze stupefacenti.

A Mesagne i carabinieri hanno denunciato D. A. R. , 51 anni, mesagnese perché ritenuto responsabile di omessa comunicazione e custodia di due fucili e 89 cartucce; P. F., 26 anni, di Mesagne, poiché sorpreso ubriaco alla guida di un mezzo, si è rifiutato di sottoporsi ai controlli alcolemici, e P. T., 43 anni, mesagnese, perché guidava una vettura nonostante non abbia mai conseguito la patente. A Carovigno i carabinieri della stazione locale hanno dato esecuzione all'ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Brindisi nei confronti di E. S., 24 anni, dovendo lo stesso espiare il residuo di pena di tre giorni di una condanna divenuta definitiva per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate.

A Latiano i carabinieri hanno notificato l'ordinanza di custodia cautelare per revoca della misura alternativa alla detenzione emessa dal tribunale per i minori di Bari nei confronti di un minore che era domiciliato presso una comunità del luogo. Il giudice ha praticamente deciso un aggravamento della misura cautelare. Sempre a Latiano è stato denunciato per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti P. D., 44 anni, del posto, trovato in possesso di due grammi di marijuana e un grammo di hashish.

A San Vito è stato segnalato quale assuntore di droga D. I. C. D., 33 anni, del posto, perché trovato in possesso di un grammo di eroina. Sempre a San Vito i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile hanno denunciato per falsità materiale commessa da privato. D. M. D., 21 anni, sanvitese, sorpreso alla guida di un veicolo con il contrassegno assicurativo contraffatto. Ed hanno segnalato quali assuntori di droga D. C. D., 30 anni, e M. M. A., 20 anni, entrambi del posto perché trovati in possesso rispettivamente di 2 grammi e un grammo di marijuana.

A San Michele Salentino sono state notificate due ordinanze per revoca di misure alternative alla detenzione. Una ha riguardato un minore e l'altra un diciottenne, entrambi domiciliati presso una comunità del luogo. I due sono stati trasferiti nelle patrie galere. Nel corso dei servizi sono state controllate 38 persone sottoposte a misure di sicurezza, sono stati controllati 46 automezzi e sono tate effettuate altrettante perquisizioni personali e domiciliari. Sono stati verificati dodici esercizi pubblici e sono state identificate 120 persone. Sono state elevate tre contravvenzioni per infrazioni al codice della strada: una per guida di una motocicletta senza casco e due per non avere allacciato, in auto, le cinture di sicurezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizi anticrimine della compagnia carabinieri: a Ceglie un arresto per 40 grammi di hascisc

BrindisiReport è in caricamento