Quattro persone denunciate nel corso di controlli dei carabinieri

Ricettazione di uno scooter a Fasano, beni sottratti al Tribunale e detenzione di cartucce a Erchie, rifiuto del test antidroga a Brindisi

Altre quattro persone, oltre quelle di cui si riferisce in altri articoli, sono state denunciate per vari reati, nel corso di servizi dei carabinieri effettuati negli ultimi giorni nel capoluogo e in provincia a Fasano ed Erchie. A Fasano, i carabinieri della Sezione radiomobile della compagnia cittadina, nel corso di un servizio perlustrativo nella giurisdizione, hanno deferito in stato di libertà un 25enne del luogo per il reato di ricettazione.

Il giovane è stato fermato sulla provinciale 5 alla guida di un ciclomotore Malaguti 50 sprovvisto di targa identificativa. Dagli accertamenti svolti, è emerso che il ciclomotore era stato rubato a Fasano nell’agosto del 2018, furto denunciato alla stazione dei carabinieri. Il mezzo è stato restituito al legittimo proprietario, un 62enne del luogo.

Due gli episodi avvenuti a Erchie, dove i militari dell’Arma locale hanno denunciato a piede libero un 33enne del luogo per la mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice. All’uomo erano stati pignorati dall’ufficiale giudiziario del Tribunale di Brindisi una serie di attrezzature e beni in virtù di un credito vantato da un consulente aziendale.

Le attrezzature erano state poste all’asta e rimaste invendute, pertanto il creditore ne aveva chiesto l’assegnazione al Tribunale. In due circostanze, il creditore si è recato con il suo legale e con il responsabile dell’Istituto vendite giudiziarie per prelevare le attrezzature pignorate, che non sono state però rinvenute, poiché l’indagato se ne era disfatto. Il valore complessivo dei beni pignorati ammonta a 15.000 euro circa.

Denunciato per detenzione illegale di munizioni, sempre dai carabinieri della stazione di Erchie, un fruttivendolo del luogo con a carico censure di natura penale. Nel corso di una perquisizione effettuata nell’abitazione dell’uomo, sono state rinvenute nove cartucce da caccia di cui sette del calibro 12 e due calibro 16, occultate all’interno di un mobile della cucina, e sottoposte a sequestro penale.

A Brindisi, infine, i carabinieri della Sezione radiomobile hanno deferito in stato di libertà per rifiuto di sottoporsi al test antidroga un 38enne disoccupato del luogo. L’uomo è stato fermato alle ore 7.30 in via Togliatti alla guida di una Alfa Mito di proprietà della convivente. La patente di guida è stata ritirata, e il veicolo affidato alla proprietaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Incendio in un condominio, in salvo persone bloccate

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

  • Sorpreso in piazza con 21 grammi di cocaina: arrestato brindisino

  • Commedia per il cinema girata fra Cisternino e Ceglie Messapica

Torna su
BrindisiReport è in caricamento