Servizio di controllo del territorio a Fasano e Cisternino: arresti e denunce

Sono state effettuate 7 perquisizioni, 61 le auto controllate con 84 persone identificate di cui 19 di particolare interesse operativo

Servizio straordinario di controllo del territorio a Fasano e Cisternino. Arrestate 2 persone (fra cui un minore) in aggravamento di misura cautelare e 2 denunciate a piede libero. Sono state effettuate 7 perquisizioni, 61 le auto controllate con 84 persone identificate di cui 19 di particolare interesse operativo.

I carabinieri della compagnia di Fasano, con l’ausilio del 6° Nucleo elicotteri carabinieri di Bari, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nelle città di Fasano e Cisternino, con l’esecuzione di posti di controllo e perquisizioni. L’attività è stata finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati contro la persona e il patrimonio, nonché al controllo della circolazione stradale sulle arterie interessate da maggior traffico per prevenire e reprimere condotte di guida che mettono in pericolo l’incolumità delle persone. Il servizio attuato ha anche interessato l’area periferica nonché le contrade rurali dei due centri.

Gli arrestati

Un 16enne di Bari, attualmente collocato presso la comunità educativa per minori “F. Convertini” di Cisternino, è stato raggiunto da un’ordinanza di applicazione di misura cautelare, emessa dal Tribunale per i Minorenni di Bari – Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari. In particolare, la misura cautelare deriva dalla richiesta di aggravamento del provvedimento cui il giovane era già sottoposto a seguito di reiterate violazioni commesse dallo stesso nel decorso anno nella citata comunità. Al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso l’istituto penitenziario minorile di Bari;

Un 24enne di Fasano, in atto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, è stato raggiunto da un’ordinanza di applicazione della misura cautelare in carcere emessa dalla Corte di Appello di Lecce – Sezione Unica Penale, in aggravamento dell’attuale provvedimento. La nuova misura cautelare segue la richiesta di aggravamento avanzata dal personale operante a carico del prevenuto a seguito del suo arresto in flagranza di reato per evasione lo scorso 13 dicembre 2019. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Brindisi;

I denunciati

Un 28enne di origine cinese residente a Cisternino, regolare sul territorio nazionale, è accusato  di sottrazione o danneggiamento di cose sottoposte a sequestro. In particolare, l’uomo, in qualità di custode di una Mercedes “Classe A” di proprietà di un connazionale, sottoposto a sequestro disposto dall’Autorità amministrativa, ha violato i prescritti obblighi, consentendone l’alienazione.

Un 22enne di origine albanese residente a Ostuni, in atto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari. Il giovane, a seguito di specifico controllo, non è stato trovato all’interno della sua abitazione, senza alcuna autorizzazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento