menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Estorsioni mafiose alle discoteche, sette imputati. Tre Comuni chiedono i danni

Processo ordinario per Tobia Parisi, ritenuto capo del gruppo riconducibile a Vicientino, alias il professore: il blitz The beginners sulle nuove affiliazioni alla Scu coinvolse anche donne. L’Amministrazione Carluccio, già presente in abbreviato, chiede la costituzione di parte civile al dibattimento Torre e Mesagne

BRINDISI – Sette imputati nel processo ordinario scaturito dall’inchiesta The Beginners su nuove affiliazioni alla Scu ed estorsioni di stampo mafioso per la gestione dei parcheggi delle discoteche. E tre Comuni che chiedono il ristoro dei danni, dopo essere stati riconosciuti parte lesa dalla Dda di Lecce.

Valeria Farina Valaori, Cataldo Motta ella conferenza dell'operazione Beginners-2

Dopo le costituzioni delle Amministrazioni di Mesagne e Torre Santa Susanna, nell’udienza di oggi anche il Comune di Brindisi ha presentato istanza per l’ammissione propedeutica alla richiesta risarcitoria, in caso di condanna, per lesione dell’immagine e conseguenze negative sul piano economico. L’Amministrazione Carluccio è rappresentata dall’avvocato Daniela Faggiano, la stessa penalista che dà voce all’Ente nel processo in abbreviato incardinato davanti al gup del Tribunale di Lecce. La nomina è il risultato della decisione della Giunta, su proposta del settore Affari Legali.

Il collegio giudicante del Tribunale di Brindisi, di fronte al quale si svolge, il dibattimento, deciderà sull’ammissione nella prossima udienza. Il presidente Gienantonio Chiarelli ha disposto il rinvio in relazione alla tragedia avvenuta ieri pomeriggio a Oria, nello studio legale associato Pomarico&Calò, perché l’avvocato Fortunato Calò, arrestato con l’accusa di aver ucciso Arnaldo Carluccio, suo cliente, risulta difensore di fiducia di uno degli imputati. E’ stato fermato per omicidio volontario e condotto nel carcere di Brindisi.

Sotto processo ordinario c’è Tobia Parisi, originario di Mesagne, considerato il diretto referente di Daniele Vicientino alias il professore, in carcere dopo il blitz Calypso del 2010. E’ accusato di estorsione ai danni del titolare di una discoteca per la gestione dei parcheggi in occasione delle serata di apertura della stagione estiva. Processo ordinario anche per Morris Cervellera, Renato Simonetti, Giuseppe Carlucci, Valerio Di Nunzio, Alessandro Nardelli e Roberta Franca, per posizioni marginali ma comunque coinvolti nell’inchiesta che portò a una raffica di arresti il 23 febbraio 2016. Trentadue brindisini, invece, hanno scelto di definire la propria posizione con il giudizio in abbreviato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

  • Attualità

    Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento