menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli sfratti in corso a Francavilla Fontana

Gli sfratti in corso a Francavilla Fontana

Sfratto scongiurato per una famiglia

FRANCAVILLA FONTANA - Sfratto scongiurato, almeno per un mese e al fine di cercare una soluzione. Una buona notizia per una delle famiglie del quartiere San Lorenzo che, in esecuzione di un provvedimento di sgombero seguito a un decreto di sequestro, devono lasciare abitazioni che hanno occupato vent’anni fa.

FRANCAVILLA FONTANA - Sfratto scongiurato, almeno per un mese e al fine di cercare una soluzione. Una buona notizia per una delle famiglie del quartiere San Lorenzo che, in esecuzione di un provvedimento di sgombero seguito a un decreto di sequestro, devono lasciare abitazioni che hanno occupato vent'anni fa. Sono case popolari dello Iacp (Istituto autonomo case popolari), in alcuni casi si tratta di box e si tratta di una situazione paradossale. In vent'anni le famiglie che vengono ora lasciate senza un tetto non sono mai state mandate via. Nessuno si è accorto di loro.

La magistratura è intervenuta su sollecitazione dello Iacp, e sta procedendo in modo impeccabile. Non senza considerare le singole problematiche. Oggi il pm Manuela Pellerino ha accolto l'istanza dell'avvocato Domenico Attanasi nell'interesse della famiglia di Christian Rametta. Per gli aspetti civili e amministrativi il legale della famiglia è Massimo Romata. Lo sfratto era in programma per martedì prossimo, l'11 febbraio. C'è ancora un mese di tempo per correre ai ripari.

"La procura - spiegano i legali - ha preso atto dello stato di estremo disagio in cui versa il nucleo familiare in questione, pacificamente attestato dalla relazione dei servizi sociali del comune di Francavilla, e della circostanza che lo stesso ha presentato alla Regione Puglia istanza di assegnazione dell'immobile in riserva ai sensi dell'art. 14 L..R. 54/84. La difesa esprime grande soddisfazione per la decisione della Procura e ribadisce che saranno intraprese tutte le iniziative previste dall'ordinamento giuridico vigente per addivenire ad una soluzione definitiva della delicatissima questione".

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento