menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vittorio Sgarbi con Mauro D'Attis

Vittorio Sgarbi con Mauro D'Attis

Sgarbi a Brindisi: “L’Italia di Maio, quella di chi non ha mai fatto nulla”

Il critico d’arte sulla candidatura di D’Attis alla Camera: “Competenza e affidabilità, a differenza dei Cinquestelle”

BRINDISI – “L’Italia di Luigi Di Maio e dei candidati del Movimento CinqueStelle è quella di chi non ha mai fatto nulla e non ha competenza per governare questo Paese”. Il concetto è uno, espresso da Vittorio Sgarbi a Brindisi così come nelle altre città visitate durante la campagna elettorale. Concetto consegnato urbi et orbi sulla sua pagina Facebook ufficiale, strumento di comunicazione social che Sgarbi, sostenitore di Forza Italia, già deputato e sindaco, ha più volte usato per divulgare il proprio pensiero sui “grillini”. Croce sopra, in senso negativo. Non sono da scegliere, non vanno votati. Nossignore. Per Sgarbi no. Chi, invece, merita la “x” della scelta sulla scheda elettorale è Mauro D’Attis, candidato alla Camera dei Deputati per Forza Italia.

mauro d'attis e vittorio sgarbi-2

Ha esperienza, competenza, curriculum di tutto rispetto, a sentire Sgarbi, questa sera in città come “big” per sostenere la corsa in direzione del Parlamento del brindisino. Che, oltretutto, ha alle spalle esperienza europea, legata alle presenze nel Comitato delle Regioni a Bruxelles.

La differenza è esattamente questa: “Che competenze ha Di Maio?”, ha chiesto Sgarbi. “Cosa ha fatto nella vita?”. Domande che nei giorni scorsi ha rivolto al diretto interessato, in maniera tutt’altro che gentile. Basti ricordare il famoso video postato su Fb, nella toilette. Nel suo stile, certo. Sgarbi, del resto, è noto anche per le urla del tipo “Capre, capre”.  Ma per più di qualcuno si è trattato di espressioni non consoni a chi fa politica a chi è un professionista stimato ben oltre i confini nazionali.

Prima di fare a tappa a Brindisi, ha scritto un nuovo post, avendo come bersaglio – ancora una volta – gli attivisti e i candidati del Movimento CinqueStelle: “Venditori ambulanti di Cd taroccati, furbetti del bonifico andata e ritorno, demolitori di case abusive altrui (ma ignari di quelle costruite dai propri genitori, spacciatori di scontrini fiscali fasulli”, si legge. “Da Torino a Bagheria, da Milano e Roma, viene a galla, giorno dopo giorno, la miserie umane e materiale del Movimento CinqueStelle”. Movimento che Sgarbi, nello stesso post, ha definito “Movimento 5 Furfantelli”.

Applausi dai sostenitori di D’Attis e di Forza Italia, di recente alle prese con le richieste di ingressi anche da parte di ex Pd a Brindisi Città, per lo meno stando alle indiscrezioni. Pollice all’ingiù dei simpatizzanti dei grillini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento