menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Torre S. Gennaro è in condizioni indecenti, si intervenga con urgenza""

La marina di Torre San Gennaro sempre più in degrado, abbandonata e sporca. Il comitato civico "Il porticciolo", nato a giugno di due anni fa con il preciso scopo di promuovere, con azioni concrete, la riqualificazione e lo sviluppo della marina, chiede interventi urgenti all'amministrazione comunale

TORCHIAROLO – La marina di Torre San Gennaro sempre più in degrado, abbandonata e sporca. Il comitato civico “Il porticciolo”, nato a giugno di due anni fa con il preciso scopo di promuovere, con azioni concrete, la riqualificazione e lo sviluppo della marina, chiede interventi urgenti all’amministrazione comunale di Torchiarolo. Sistemazione delle strade piene di buche, pulizia, addobbo con fioriere, l’attivazione di un Pronto soccorso estivo, e indagini sul fondale marino, tra le proposte.

“Vogliamo ricordare a tutti che il Comitato nasce con l’obiettivo di rilevare le problematiche legate alla vivibilità e allo sviluppo della marina di Torre San Gennaro e più in generale del territorio circostante, rappresentarle alle pubbliche istituzioni con l’auspicio di poter collaborare per la loro soluzione”, si legge nella nota inviata dal comitato civico il cui president è Piero Carrieri.

“Era esattamente un anno fa, il 21 maggio 2015, quando fu presentato alla comunità di Torre San Gennaro il progetto di riqualificazione torre san gennaro1-3urbana, riguardante tutte le marine della costa del Comune di Torchiarolo, finanziato dalla Comunità Europea e che sarebbe dovuto partire già entro la fine dell’anno scorso l’incontro fu organizzato dal comitato civico Il Porticciolo con la partecipazione collaborativa dell’amministrazione comunale di allora, con l’ex sindaco Giovanni Del Coco, l’ex assessore all’Urbanistica Vittoriano Serinelli promotori del progetto, e dell’Ufficio tecnico del Comune, alla presenza di circa 300 partecipanti presso il “White cafè” di piazza Garibaldi”.

“Dopo il cambio amministrativo avvenuto l’1 giugno 2015 la nostra attività ha continuato il suo percorso ed il suo impegno anche con l’attuale amministrazione Comunale guidata dal sindaco Nicola Serinelli, con la quale abbiamo continuato a interagire e a proporre collaborazione; a giugno del 2015 abbiamo avuto, con estremo ritardo visti gli eventi elettorali, il primo incontro per fare il punto della situazione e presentare le richieste e le esigenze urgenti al Comune che al di là dell’impegno da loro dimostrato, hanno ottenuto solo una parziale attuazione. Durante l’estate 2015 abbiamo partecipato, promosso e sostenuto molteplici iniziative ed organizzato insieme ad altre associazioni territoriali e all’amministrazione comunale di Torchiarolo, numerose iniziative tra le quali ricordiamo, la straordinaria pulizia delle Dune tra il Lido Presepe e Torre San Gennaro con la partecipazione di 130 volontari e 30 quintali di rifiuti raccolti, promosso il concorso dei “Tuddhri”, organizzato poi magistralmente da “Dialetto Sampietrano”; abbiamo partecipato e collaborato fattivamente alla realizzazione del video di promozione turistica del territorio di Torchiarolo realizzato dal “Gal terra dei messapi” e presentato al pubblico pochi giorni fa; abbiamo promosso e presieduto a tanti incontri di promozione culturale e turistica, partecipato a molteplici eventi religiosi, ci siamo fatti carico e rappresentato al Comune notevoli problematiche sociali, civiche e ambientali riguardanti la nostra Marina, quotidianamente e senza soste per tutta la stagione estiva passata, 2015".

Torre san gennaro1-2-2"Siamo stati in prima linea durante la grave crisi legata alla cosiddetta emergenza “Xylella Fastidiosa” degli ulivi che ha visto coinvolto il nostro territorio e tutto il Salento; abbiamo seguito senza soste tutte le tappe e gli eventi legati al famoso “Progetto di Riqualificazione della Costa”, abbiamo coadiuvato e sostenuto la presentazione ufficiale del progetto nel novembre 2015, abbiamo seguito i vari step delle “conferenze dei servizi” che l’Ufficio tecnico del Comune ha avuto, per poter chiudere la fase preparatoria, prima dell’ avvio alla fase di appalto e che ha visto spostare la scadenza per l’inizio lavori dapprima al 30 giugno 2016 e poi, a quanto sembra, ad altra data più in avanti; abbiamo partecipato a numerose iniziative di promozione culturale, turistica, sociale ed artistica durante tutto l’inverno scorso, organizzate dal Comune ed altri Enti; abbiamo altresì organizzato insieme a due altre associazioni di Torchiarolo il “Concorso dei Presepi 2015” per il Natale scorso".

Le proposte. "La nostra attività è integrata costantemente da tavoli tecnici, numerosi “incontri organizzativi” con il Comune e più ufficiosi san gennaro-2che ufficiali e tante richieste depositate nei mesi scorsi presso il protocollo del Comune di Torchiarolo, tra le quali ci sono:  richiesta per l’avvio indagini apposite per fondale sottomarino visibilmente compromesso; richiesta di avvio indagini e provvedimento per il preoccupante dilavamento sabbioso della parte balneabile in località Spiaggia Rotonda;                                                                                              completamento rete fognaria urbana su tutto il territorio; la costituzione di una “task force” comunale urgente per l’organizzazione e l’individuazione degli interventi, servizi ed esigenze generali da attuarsi per l’estate 2016;                                                                                                                     la richiesta per un Pronto soccorso estivo per la stagione 2016 in Torre San Gennaro o nel caso di non ottenimento, una guardia medica; la richiesta per l’apertura di una parafarmacia a Torre San Gennaro; la richiesta di dati demografici vari, delle Marine e per meglio comprendere i flussi residenziali e turistici. L’aumento del periodo di copertura e del numero delle corse del servizio bus estivo da e per le Marine di Torchiarolo da accordare con la Società Stp. Queste sono solo alcune delle richieste presentate al Comune di Torchiarolo e per le quali attendiamo riscontri, oltre a tantissimi altri temi affrontati relativi ad interventi migliorativi delle condizioni civiche ed urbanistiche a più livelli".

"L’ultima richiesta depositata e formalizzata è proprio di qualche giorno fa, anche se gli argomenti riportati si sono discussi e affrontati per più volte durante tutto l’inverno appena trascorso; con quest’ultima richiesta ufficiale sono stati chiesti al sindaco e alla sua amministrazione, gran parte degli interventi necessari, urgenti e di base, per la stagione estiva 2016, alle porte, e che partono dagli interventi sulle spiagge a quelli piú specificatamente urbani ed ambientale-paesaggistici e più nello specifico: la risistemazione delle strade urbane con rifacimento degli asfalti là dove necessario e loro pulizia dalle numerose erbacce, pulitura delle strade a fondo con adeguati mezzi meccanici (spazzatrice), strisce pedonali, rallentatori di velocità, evidenziazione con strisce bianche dopo individuazione dei parcheggi, individuazione e regolamentazione delle zone “rosse” con parcheggio consentito solo per i residenti, integrazione della segnaletica attualmente mancante o fatiscente, riordino della circolazione stradale interna che attualmente risulta estremamente confusa in parte controversa e poco funzionale, indicazioni stradali adeguate da porre in modo logico ed utile" 

scivolo sporco torre san gennaro-2Poi ancora "Attrezzare di numerosi cestini per i rifiuti tutti i punti urbani sensibili di passaggio ed  i viali verso Lido Presepe e Campo di Mare, risistemazione e potatura degli alberi esistenti e ripristino di quelli secchi o mancanti, allestire la Marina con fioriere e vasi contenenti piante da fiore multicolore, ripristino e cura di aree verdi (incroci stradali), maggiori controlli per abusi e infrazioni di vario ordine e grado, integrazione del personale di Polizia Locale e/o volontario, istituzione aree pedonali, almeno tre punti raccolta deiezioni animali, sistemazione docce, fontane e bagni pubblici esistenti e costituzione di nuovi bagni e fontana in zona Porticciolo, posacenere con raccoglitori per mozziconi diffusi ovunque, numerose strutture apposite per il parcheggio e la custodia delle biciclette specie in prossimità degli accessi in spiaggia, ripristino e maggiore cura dei percorsi naturalistici esistenti dell’area umida “Quatina”" 

"Diisponibilità amministrativa ad organizzare intrattenimenti a più livelli e a favorire le aggregazioni giovanili sostenendo anche dune san gennaro-2economicamente, dare risalto alle ricorrenze e/o festività religiose nei modi opportuni, creare una o più spiagge attrezzate dedicate ai cani ed ai loro padroni, pulizia continua e a fondo di tutti gli arenili e delle Dune con mezzi meccanici o manuali, ripulire quotidianamente le aree a scogliera e quelle interessate da alghe fresche o sedimentate, munire le spiagge e altri punti sensibili di raccoglitori per rifiuti diffusi e differenziati, seria bonifica e ripristino dell’arenile esistente della spiaggia “Mare te le fimmine” dal confine con Campo di Mare e verso il circolo nautico, attraversamenti pedonali da e per la pubblica via della stessa spiaggia e portarifiuti diffusi, seria derattizzazione, controlli adeguati in mare e in spiaggia, servizio per il pronto soccorso in spiaggia".

mare te le fimmine san gennaro-2"Queste ed altre ancora sono le richieste accompagnate anche dalle dovute motivazioni e dallo stato di fatto delle condizioni attuali. A tutt’oggi ciò di cui si è parlato per un intero anno e che è stato rappresentato nei modi adeguati all’attenzione dell’amministrazione Comunale non è stato ancora realizzato e difatti la Marina si presenta in una condizione di abbandono e mancanza di decoro urbano, poco accettabile e giustificabile, visto il periodo già prossimo a quello estivo. Noi del Comitato Civico Il Porticciolo ci auguriamo che gli sforzi, le attese, il tanto lavoro fatto, la collaborazione resa all’amministrazione e con la quale vogliamo continuare a collaborare, le esigenze della popolazione di Torre San Gennaro, non rimangano lettera morta e soprattutto non deludano ancora, in quanto siamo reduci da decenni di totale abbandono e mancate promesse che sono andate acquistando sempre più caratteristiche ingiuriose e prive di rispetto nei confronti di una Marina e dei suoi abitanti, sempre più residenti che da tanto tempo versa nelle casse del Comune di Torchiarolo, insieme a tutte le altre Marine del territorio, milioni di euro in tasse annuali, rappresentando indubbiamente, la riserva economica fondamentale per il Comune; la nostra marina però, non ha mai ricevuto nè un adeguato trattamento nè il doveroso riconoscimento come una delle più importanti e storiche marine del Salento Adriatico a Sud di Brindisi. Nella speranza che l’estate alle porte possa rappresentare “la svolta” che tutti attendiamo, con la giusta considerazione oramai improrogabile, di vera e propria importante risorsa turistica e balneare, proseguiamo, come sempre nel nostro impegno e per la nostra causa, sperando nella collaborazione e nel sostegno di tutti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento