Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

La sindaca è dimissionaria, ma il portavoce continua a inviare note

L'incarico di portavoce del sindaco è un mandato fiduciario. Pertanto se il sindaco si dimette il portavoce dovrebbe cessare la propria attività, o quanto meno sospenderla in attesa che, trascorsi i canonici 20 giorni, il sindaco decida se ritirare o meno le dimissioni stesse

BRINDISI - L'incarico di portavoce del sindaco è un mandato fiduciario. Pertanto se il sindaco si dimette il portavoce dovrebbe cessare la propria attività, o quanto meno sospenderla in attesa che, trascorsi i canonici 20 giorni, il sindaco decida se ritirare o meno le dimissioni stesse. A queste riflessioni induce l'attività ancora in corso del portavoce del sindaco Angela Carluccio, Gianmarco Di Napoli, senza che il segretario comunale intervenga per ripristinare il rispetto delle regole (visto che non lo fa la giunta per adesso ancora in carica).

Le norme sulla comunicazione degli enti locali prevedono che l'attività di ufficio stampa del Comune, che è cosa diversa da quella di portavoce, vengano affidate a giornalisti selezionati attraverso un concorso, nel caso si tratti di posizione apicale di capo del servizio, e attraverso una selezione pubblica nel caso si tratti di componenti dell'ufficio stampa.  

Dato che l'autore dei comunicati che continuano a giungere ai giornali non è transitato attraverso queste procedure, ma fa parte dello staff di un sindaco dimissionario, dovrebbe astenersi dalla sua attività sino a definizione della situazione attuale. Ma Brindisi è già stata spettatrice di anomalie, come nel caso di parte dello staff del dimissionario presidente della Provincia Massimo Ferrarese, rimasto in servizio per alcuni mesi anche dopo l'abbandono del presidente, su decisione del commissario straordinario. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sindaca è dimissionaria, ma il portavoce continua a inviare note

BrindisiReport è in caricamento