menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un vigile urbano alle prese col telelaser

Un vigile urbano alle prese col telelaser

Si rivede il telelaser: verbali da 168 euro

BRINDISI – Il telelaser miete già le prime vittime. Il rilevatore di velocità è stato utilizzato dai vigili stamani in via Caduti di Via Fani.

BRINDISI - Il telelaser miete già le prime vittime. Il rilevatore di velocità, utilizzato stamani in via Caduti di Via Fani (rione Sant'Elia) dai vigili urbani, ha sortito cinque verbali nei confronti di altrettanti automobilisti che avevano sforato il limite massimo di velocità, 50 chilometri orari, vigente lungo il viale d'accesso al centro abitato di Brindisi per chi proviene dalla strada statale 7 Brindisi-Taranto.

Complessivamente sono stati fermati e controllati 23 veicoli. Fra i cinque verbalizzati, l'automobilista più indisciplinato procedeva a una velocità di circa 90 chilometri orari. A ognuno di essi è stata inflitta una multa pari a 168 euro, con contestuale decurtazione di 3 punti dalla patente di guida.

"E' appena il caso di ricordare - dichiara il comandante della polizia municipale di Brindisi, Teodoro Nigro - come sia essenziale la prudenza nella guida specie in prossimità di intersezioni ed attraversamenti pedonali non 'approfittando' mai , nell'elevare la velocità oltre i limiti imposti , di pur brevi tratti di rettilineo urbano".

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento