Sicurezza a Cellino San Marco, partono i controlli di vicinato

Riunione in prefettura dopo l'aumento di reati nella zona: li stessi cittadini, con il supporto delle locali associazioni di volontariato, possano vigilare  intorno alla propria abitazione, segnalando eventuali anomalie significative

CELLINO SAN MARCO - Nella giornata odierna, il prefetto Valerio Valenti ha incontrato il sindaco di Cellino San Marco Salvatore De Luca, gli assessori comunali Valentina Cascione e Marialuce Rollo nonché la presidente del Consiglio  Roberta Marino a seguito dei recenti reati predatori registratisi nella zona.

Nel corso della discussione sono state analizzate le possibili cause ed origini del  fenomeno criminoso e sono stati valutati gli strumenti per fronteggiarlo. In particolare, oltre a garantire una intensificazione dei controlli da parte delle forze di polizia, il Prefetto ha proposto al sindaco di favorire forme di coinvolgimento della cittadinanza per la protezione del territorio. Ha suggerito, in particolare, di attuare il cosiddetto “controllo di vicinato”, ossia una rete territoriale in cui gli stessi cittadini, con il supporto delle locali associazioni di volontariato, possano vigilare  intorno alla propria abitazione, segnalando eventuali anomalie significative (ad esempio veicoli o persone che si aggirano con atteggiamenti sospetti, attivazione di allarmi, rumori sospetti).    

Il sindaco De Luca, nel sottolineare come sia costante il rapporto con la locale stazione dei Carabinieri, ha altresì aggiunto di confidare nella collaborazione  proficua tra forze di polizia, istituzioni e cittadini, cosicché il tessuto sociale possa trovare al suo interno gli strumenti che possano prevenire ogni azione che apporti disagio, ad ogni livello, alla cittadinanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz dei carabinieri contro la Scu: 37 arresti per droga, armi ed estorsioni

  • Incidente nella notte, quattro giovani feriti. "Ringrazio i medici"

  • Cellino, nuovo boato nella notte: bomba carta fatta esplodere per strada

  • Operazione Synedrium: i pizzini, le armi e il ruolo delle donne

  • Brindisi: tentatato suicidio in carcere. Detenuto salvato da un agente

  • Dramma a Savelletri: cadavere di un uomo ritrovato sugli scogli

Torna su
BrindisiReport è in caricamento