Sigarette bulgare, altro sequestro

BRINDISI – Continuano i tentativi di immissione di sigarette di contrabbando in territorio brindisino.

I tabacchi occultati nella carrozzeria dell'auto

BRINDISI – Continuano i tentativi di immissione di sigarette di contrabbando in territorio brindisino: questa mattina i militari della compagnia della Guardia di Finanza di Brindisi in servizio presso lo scalo marittimo di Costa Morena insieme ai funzionari della dogana, hanno sequestrato venti chili di tabacchi lavorati esteri.

Denunciati i responsabili, due cittadini di nazionalità bulgara. Il carico era occultato nella carrozzeria di una Ford Escort sbarcata dalla motonave Catania proveniente dalla Grecia. Sequestrato anche il mezzo. Sono a carico di cittadini bulgari che risiedono in Italia, in modo particolare a Napoli, il maggior numero di sequestri di piccoli stock di sigarette di contrabbando avvenuti a Brindisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

  • Coronavirus, alto il numero dei decessi in Puglia: sono 52

Torna su
BrindisiReport è in caricamento