menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sigilli a una casa popolare occupata abusivamente da due brindisine

Gli agenti della polizia municipale hanno apposto i sigilli a un appartamento dell’Arca Nord Salento (ex Iacp) che era stato occupato abusivamente da due brindisine, nonostante il precedente decreto di sequestro ancora vigente. Si tratta di un immobile situato in piazza Zandomeneneghi, al rione Sant’Elia

BRINDISI – Gli agenti della polizia municipale hanno apposto i sigilli a un appartamento dell’Arca Nord Salento (ex Iacp) che era stato occupato abusivamente da due brindisine, nonostante il precedente decreto di sequestro ancora vigente. Si tratta di un immobile situato in piazza Zandomeneneghi, al rione Sant’Elia.

I vigili urbani hanno dato esecuzione a un provvedimento di sequestro penale preventivo emesso dal gip del tribunale di Brindisi, su richiesta del pm. Tecnici e maestranze, insieme a personale dei vigili del fuoco e del 118, hanno sgomberato i locali da mobili e suppellettili, per poi murarne gli ingressi. Tutto questo con la piena collaborazione degli indagati.

Tale attività si innesta in una serie di servizi di controllo del patrimonio pubblico che vedono impegnati gli uomini della Municipale, in sinergia con i proprietari delle case popolari (Comune ed Arca Nord), con l’obiettivo di garantire che i procedimenti amministrativi di assegnazione, spesso non eseguibili a causa proprio delle occupazioni abusive, avvengano in un quadro di legalità. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento