rotate-mobile
Cronaca

Simula furto di denaro e medicine: farmacista arrestato per bancarotta fraudolenta

Dopo le indagini della Guardia di finanza e della Procura, il professionista è ora ai domiciliari. A suo danno anche il sequestro preventivo di 1milione e 600mila euro 

Avrebbe sottratto un’ingente quantità di denaro del patrimonio aziendale, attraverso il prelevamento di contante dalla cassa e di materiale farmaceutico in deposito, simulando, in quest’ultimo caso, un furto a suo danno. Questa è una delle principali accuse mosse dalla Procura della Repubblica di Brindisi, dopo le indagini della Guardia di finanza, ad un farmacista della provincia, arrestato e tuttora ristretto al regime dei domiciliari. La misura è stata disposta dal gip del Tribunale del capoluogo.

Tra le altre presunte condotte illecite anche la simulazione di un contratto di lavoro a favore di un proprio congiunto, che mai si era recato sul posto di lavoro, l’acquisto di un’autovettura ed erogazioni stipendiali pagate a favore di altri dipendenti.

Ai danni del farmacista è stato disposto il sequestro preventivo di denaro contante fino all’ammontare di 1milione e 600mila euro, ovvero dei beni mobili, mobili registrati e beni immobili acquistati con le somme presumibilmente sottratte.

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Simula furto di denaro e medicine: farmacista arrestato per bancarotta fraudolenta

BrindisiReport è in caricamento