menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Simula reato per non pagare una contravvenzione: denunciato

Nei guai un 49enne che aveva denunciato che un'auto contravvenzionata risultava intestata a lui, a sua insaputa

SAN DONACI - Aveva denunciato che qualcuno gli aveva intestato a sua insaputa un veicolo, pur di non pagare una multa. Ma i carabinieri della stazione di San Donaci hanno scoperto il raggiro messo in atto da un 49enne del posto, P.T, denunciandolo per simulazione di reato. Questi presentò una denuncia nel novembre 2017. 

La vicenda si è concretizzata  lo scorso autunno, quando, al fine di evitare il pagamento di una sanzione amministrativa per un divieto di sosta di un'autovettura, fatto accertato e documentato in Milano dalla Polizia Locale di quella città, lo stesso presenta una denuncia, in cui attesta che il veicolo in questione non gli era mai appartenuto. 

Tale elemento lo ribadisce in più di una circostanza, confermando sempre di non aver mai posseduto l'autovettura contravvenzionata. I successivi accertamenti effettuati dai carabinieri, hanno invece documentato in maniera inequivocabile, che effettivamente il veicolo sanzionato è risultato a lui intestato e che, dopo averlo alienato, non si era mai preoccupato che il nuovo acquirente regolarizzasse il passaggio di proprietà, con le opportune variazioni sui documenti di circolazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento