rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca

Simula furto auto per intascare l'assicurazione: nei guai un brindisino

Parecchie incongruenze nel suo racconto. La macchina, una Bmw, è stata rinvenuta dai carabinieri nelle campagne

BRINDISI – Ha simulato il furto della sua auto per intascare i soldi dell’assicurazione, ma i carabinieri lo hanno incastrato. Un 30enne di Brindisi è stato denunciato a piede libero dai militari del Norm della locale compagnia. L’uomo si è recato in questura, denunciando il furto di una Bmw che aveva parcheggiato nel centro cittadino, chiusa a chiave. 

L’auto poi è stata rinvenuta dall’equipaggio della Sezione Radiomobile in una stradina sterrata, mancante di tutta la selleria, dei due sportelli anteriori e dello sportello posteriore lato guida. Dagli accertamenti sono emerse tutta una serie di incongruenze, si è rilevato infatti che il pulsante di accensione ed il bloccasterzo, nonché i connettori della centralina erano integri e non presentavano alcun segno di manomissione.

Rintracciato ed escusso il proprietario, dal racconto sono emerse tutta una serie di elementi che hanno fatto insospettire gli operanti e sollevare dubbi sulla veridicità della denuncia. I successivi accertamenti hanno portato al rinvenimento delle parti mancanti dell’auto rinvenute in contrada Sbitri e affidate in custodia al proprietario, che annovera specifiche censure penali per simulazione di reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Simula furto auto per intascare l'assicurazione: nei guai un brindisino

BrindisiReport è in caricamento