Cronaca

Sindacati polizia, Fini risponde

BRINDISI – La risposta di Gianfranco Fini tanto attesa da parte delle segreterie sindacali di Siulp, Sap e Silp Cgil, sulla grave situazione in cui versa l’organico della Polizia di Stato a Brindisi, è arrivata. La missiva consegnata in occasione della venuta a Brindisi del presidente della Camera dei Deputati sarà trasmessa da questi alla Commissione parlamentare competente per prendere le iniziative necessarie.

BRINDISI - La risposta di Gianfranco Fini tanto attesa da parte delle segreterie sindacali di Siulp, Sap e Silp Cgil, sulla grave situazione in cui versa l'organico della Polizia di Stato a Brindisi, è arrivata. La missiva consegnata in occasione della venuta a Brindisi del presidente della Camera dei Deputati sarà trasmessa da questi alla Commissione parlamentare competente per prendere le iniziative necessarie.

Il presidente Fini ha preso subito visione della lettera, che parlava chiaro: "Nel Salento, e nella fattispecie provincia di Brindisi c è una carenza cronica di organico del personale della Polizia di Stato e soprattutto, è forte l'allarme sociale che l'intera comunità sta vivendo per i quotidiani episodi criminosi che hanno visto da un paio d'anni una netta recrudescenza della malavita organizzata e della criminalità comune".

Dalle rapine agli omicidi, dai sequestri di intere famiglie a scopo di rapina alle estorsioni, tutti questi gravi atti intimidatori hanno dato vita ad una insicurezza da parte di tutti i cittadini in quanto gli stessi non si sentono più protetti e quindi la fiducia verso istituzioni e forze dell'ordine cala precipitosamente. Analoga preoccupazione è stata anche espressa da autorevoli e qualificati magistrati antimafia impegnati in prima linea, i quali hanno messo e continuano a mettere in guardia, su come la Scu - Sacra Corona Unita - sia ancora un fenomeno vivo e vegeto su tutto il territorio brindisino e sempre sottovalutato negli ambienti politici.

Gli organici della Polizia di Stato sono sempre quelli stilati nel lontano 1989, dai quali venne attinto il personale per istituire il Commissario di Polizia di Mesagne e mai reintegrato. Da qui, il forte appello da parte dei Sindacati di Polizia a chiedere manforte in questo settore, di ricevere un adeguamento delle risorse umane e strumentali, auspicando anche in una riqualificazione del livello attribuito alla Questura di Brindisi, un settore, purtroppo, ormai dimenticato ma essenziale per la popolazione intera in virtù degli auspicati livelli di sicurezza e per il contrasto alla criminalità in tutto il territorio provinciale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindacati polizia, Fini risponde

BrindisiReport è in caricamento